MILAN ALLEGRI – Al termine della sfida di ieri sera tra Milan e Roma a San Siro i Rossoneri si dichiarano dispiaciuti per la sconfitta immeritata e  i tifosi rimpiangono quel titolo di campioni d’inverno che avrebbero potuto conquistare con due turni d’anticipo ma  Allegri ricorda che il Milan chiude comunque il 2010 in vetta alla classifica.  

Queste le dichiarazioni rilasciate da Mister Allegri al termine di Milan-Roma:

“Analizzando la partita, nel primo tempo abbiamo creato molto senza concedere praticamente nulla alla Roma. Nella ripresa, invece, il Milan è un po’ calato. Peccato perché era una gara che avevamo sotto controllo e che non volevamo perdere.
L’ingresso di Seedorf per l’infortunio di Pirlo? Credo che Clarence quando è entrato ha giocato una buona partita, non è mai facile subentrare a partita in corso. Nella ripresa, però, tutta la squadra è calata, la partita andava sbloccata nel primo tempo.
Dispiace finire l’anno solare con una sconfitta perché se oggi avessimo ottenuto un risultato positivo sarebbe stato sicuramente meglio, ma potremo fare tesoro di questo risultato.
Per quanto riguarda gli scontri diretti di questa stagione, il bilancio è comunque positivo: nello specifico le partite con la Juventus e quella di oggi contro la Roma sono state gare indecifrabili nel cammino della nostra stagione, dobbiamo essere contenti. Dispiace, comunque, perché abbiamo creato molte occasioni e concesso poco agli avversari.
L’ammonizione di Ibra? Peccato perché alla ripresa del campionato a Cagliari non sarà disponibile in quanto era diffidato.
Essere comunque in testa alla classifica con un vantaggio minimo di tre punti sulle inseguitrici, non è da poco. Dispiace perché potevamo avere perlomeno un punto in più.”

Edgardo Serio – www.milanlive.it