MILAN LEONARDO – Doveva essere il volto nuovo, per un nuovo ciclo targato Leo. lui gentlment
del calcio, cha sa affascinare anche i rivali di sempre, come Moratti. Lui ,
con quel 4-2 fantasia aveva fatto sognare molti tifosi , calcio spettacolo, a
tratti. Era solo il 15 Maggio 2010, quando tutto lo stadio lo applaudiva e
omaggiava,  proprio quando stava per lasciare la panchina, per motivi noti.

Lui che ha dichiarato che in Italia , sia da giocatore che
da allenatore , non si sarebbe mai visto con altri colori al di fuori dei
rossoneri.
Sarebbe un colpo al cuore se si concretizzassero , le voci che lo darebbero al
posto di Benitez .
E’ dal 1997 che il popolo milanista lo ama, come uomo, come calciatore, come
manager e come allenatore.
Una bandiera se ne va? Staremo a vedere

Vincenzo Miluccio – www.milanlive.it