Nesta in campo contro il Lecce

MILAN, PRIMI 45 MINUTI A LECCE – Da parte del Milan prestazione al quanto opaca fino al fischio finale del primo tempo contro il Lecce di De Canio. Un Milan che in campo non riesce a ritrovare quel ritmo a cui aveva abituato il suo pubblico durante le otto partite giocate prima dello stop natalizio. Non si è vista nessuna vera azione da parte dei rossoneri. Al tredicesimo Abate cerca il cross ma Rosati esce e para con sicuerazza. Non c’è dialogo nella squadra di Allegri. I passaggi sono lenti e le ripartenze non riescono a essere incisive e determinanti. Qualche bordata da fuori da parte del rientrato Flamini e di Gattuso intorno al 20esimo, al 24esimo prova anche Pato che impatta dalla distanza, vede bene lo specchio della porta ma la palla finisce qualche spanna sopra la traversa e ancora niente di fatto. Il Lecce riesce a raggiungere la zona di attacco avversaria con Grossmuller, un tiro improbabile non impensierisce Amelia. Il portiere milanista viene tirato in gioco solo al 34esimo quando Jeda prova un debole tiro in porta che Amelia blocca sicuro. Altra ripartenza per il Lecce che, nonostante l’inferiorità della squadra rispetto al Milan, riesce a tener testa alla capolista, come possesso palla e azioni. Al 42esimo Ibrahimovic si fa vedere per iniziativa e tecnica ma aspetta troppo ad impattare e viene fermato proprio a un passo dalla porta. Il rientro di Nesta, fino a questo momento, non è stato così fondamentale quanto avrebbe sperato Allegri. Non ci resta che aspettare il secondo tempo per vedere se il Milan sarà in grado di recuperare quella velocità e chiarezza di gioco che gli ha permesso di ottenere la testa della classifica provvisoria di questo campionato.

Arianna Forni, Direttore – www.milanlive.it