MILANELLO – Alla vigilia della gara di domani sera, Mister Allegri è partito così: “La coppa Italia è un’obiettivo della nostra stagione, così come il Campionato e la Champions League. Domani vogliamo vincere, quindi cercheremo di mandare in campo la miglior formazione possibile. Cassano? Giocherà dal primo minuto perchè ha bisogno di farlo, anche se non ha ancora del tutto i 90 minuti nelle gambe. La coppa Italia non la considero un trofeo minore, perchè a fine stagione è sempre bello vincere un trofeo, ma per farlo dobbiamo affrontare la competizione con il massimo impegno e dopo due pareggi, fra l’altro, vincere domani sarebbe bello per ritrovare la vittoria. Contro il Bari sarà una partita diversa dall’Ajax, sappiamo che l’eliminazione creerebbe dei disagi.

SU PATO:
“Pato non è assolutamente un problema perchè in una partita c’è sempre chi fa bene, chi meno bene, ma l’importante è che ci sia sempre un buono spirito, un buon gruppo ed ogni tanto fa anche bene spronare un compagno. Non si può certo mettere in discussione un giocatore con le qualità di Pato. Domani non sarà una prova ne per lui ne per nessun altro; domani sarà una partita da vincere e sceglierò la formazione migliore per farlo.”

SUL CAMPIONATO:
“Abbiamo provato ad allungare in campionato, ma a volte può capitare che, o per merito degli avversari, o per mancanza di brillantezza, o per delle disattenzioni, non si riesca a farlo. Però il Campionato non si decide a Gennaio, ma alla fine. Ora non c’è da preoccuparsi, ma vanno solo eliminare le disattenzioni.”

SULLA MENTALITA’ DELLA SQUADRA:
“Dobbiamo pensare solo a quello che facciamo noi, indipendentemente da ciò che fanno Inter, Roma, Napoli o Juventus. Pensare agli altri porta via energie nervose che servono per concentrarci su noi stessi.”

Fonte: www.acmilan.com

La redazione di www.milanlive.it