JUVE MILAN ALLEGRI – Al termine della conferenza stampa alla vigilia di Juventus-Milan, Massimiliano Allegri si è soffermato per parlare della gara di domani, dell’Inter e del momento del Milan. Questo quanto raccolto dal nostro inviato:

Sulla gara di domani: “La nostra rivale diretta per lo scudetto è la Juventus. E’ la partita più vicina che abbiamo e non possiamo permetterci di sbagliarla. Se riuscissimo a conquistare i tre punti sarebbe un segnale importante“.

Aspetti tattici della gara: “Sarà fondamentale fermare i loro esterni, Krasic e Martinez che possono rendersi molto pericolosi“.

Su Moratti: “E’ normale che domani tifi Juve. Nonostante ‘calciopoli’ può fermare la squadra sulla quale stanno facendo la rincorsa ed è normale che sia così“.

Sui calci d’angolo sbagliati dal Milan: “Non abbiamo una tattica precisa. Dipende dalle situazioni. Ultimamente li abbiamo battuti corti, ma se ce ne sarà la possibilità li batteremo lunghi“.

Sui mancati gol su calcio di punizione: “Non parlerei di errori dei nostri tiratori. Ci siamo resi pericolosi in più di un’occasione, con Ibrahimovic che ha dato il via al gol di Robinho a Catania e Pato che a Cagliari ci è andato molto vicino. Direi che si tratta di sfortuna“.

Van Bommel e Cassano non disponibili in Champions, quale mancanza si sente di più: “Sono due giocatori straordinari. Sarebbe importante averli entrambi. Cassano sta facendo benissimo, solo col Napoli è rimasto una gara intera in panchina“.

Su Inzaghi: “Sta meglio. Si avvicina il rientro, sono molto contento“.

La redazione di www.milanlive.it