Berlusconi: “Riprenderei Kakà”

25 anni di presidenza del Milan e nel 25° sembra che i rossoneri tornino ad essere il Milan di sempre

Ieri sera al teatro Manzoni di Milano il presiedente del Milan Berlusconi, ha festeggiato il 25esimo anno di presidenza. Tra gli invitati c’erano molti ex giocatori del Milan tra cui Van Basten, Weah e Savicevic e Berlusconi non ha perso occasione di parlare della squadra: “Ho visto il secondo tempo, siamo stati molto sfortunati e forse ci sarebbe da recriminare su certe decisioni della terna arbitrale ma il calcio è bello anche per questo, dà spunto per le polemiche anche se io non le ho mai fatte. Che giornatona, comunque… pari col Bari e perso Ibra per l’espulsione“. Poi Berlusconi ha parlato di Allegri, allenatore che gode della sua stima: “A me sembra sia all’altezza di altre formazioni del Milan. Ci vuole tempo per integrarsi, per capirsi ma siamo in testa alla classifica, abbiamo sbagliato una partita in Europa ma c’è la possibilità di continuare a centrare grandi successi e grandi traguardi” Infine su Kakà e Ronaldinho: “Sono ancora addolorato per la partenza di Ronaldinho, è una cosa che mi è dispiaciuta molto – confessa Berlusconi, che non esclude però un ritorno di Kakà – Se ci fosse una possibilità, noi lo accoglieremmo a braccia aperte. È un grande, anche come uomo”.

Marco Cornacchia – www.milanlive.it