E' suo il Gol decisivo.

BRESCIA-MILAN | TABELLINO E PAGELLE.

UOMO PARTITA MILANLIVE: ROBINHO E ABBIATI

BRESCIA: Arcari; Zambelli, Zebina, Bega, Berardi, Vass (Baiocco 8′ 2°T); C. Zanetti (A.Filippini 24′ 2°T), Hetemaj, Diamanti; Eder, Caracciolo (Jonathas 15′ 2°T ).

MILAN: Abbiati; Abate,T.Silva, Yepes, Zambrotta; Van Bommel, Flamini, Seedorf; K.Boateng (Emanuelson 24′ 2°T); Robinho, Cassano (Ambrosini 43′ 2°T).

La partita: Robinho 38′ 2°T (Seedorf – Cassano – Robinho)

PAGELLE

BRESCIA

Arcari: 6 Non viene molto impegnato dai Rossoneri, para tranquillamente un tiro di Robinho al 38′ del primo tempo, non può nulla sul gol dello stesso numero 70 rossonero.

Zambelli: 6.5 Positiva la sua gara sulla fascia destra, mette spesso in difficoltà i suoi marcatori con diverse percussioni offensive, poco incisivi i suoi cross.

Zebina: 5 Fa una buona partita durante il primo tempo, si fa notare al 15′ del primo tempo per una percussione palla al piede, alla Lucio, ma i suoi compagni sprecano. Sbaglia in occasione del vantaggio del Milan, reo di non essere salito come i suoi compagni di reparto, tenendo in gioco Cassano, che ha servito l’assist per il gol rossonero.

Bega: 6 Buona la sua partita, attento sui cross del Milan nella prima frazione di gara. Fondamentale l’anticipo su Boateng, solo davanti al portiere, al 28′ del primo tempo.

Berardi: 5.5 Timido nel primo tempo, non si proietta mai in fase offensiva, va quasi sempre in difficoltà quando Boateng si sposta dalla sua parte, viene ammonito al 23′ del secondo tempo, proprio su un’accelerazione  del Prince rossonero.

Vass: 6.5 Corre molto e pressa tutti i portatori di palla del Milan, ordinato in fase di uscita. Viene ammonito al 36′ del primo tempo per fallo su Zambrotta. Viene sostituito all’ottavo minuto del secondo tempo da Baiocco.

C.Zanetti: 6- Fa buon filtro a centrocampo, pressa molto bene Boateng, cercando in tutti i modi di non farlo girare, anche a costo di commettere qualche fallo di troppo. E’ costretto ad uscire dal campo, a causa di un problema al flessore della coscia destra al 24′ della ripresa, al suo posto entra Antonio Filippini

Hetemaj: 6.5 Timido l’inizio del finlandese, che Iachini dirotta come quinto di difesa sulla sinistra, nel secondo tempo recupera le energie e aggredisce tutti i giocatori del Milan. Si fa vedere ogni tanto anche in fase offensiva, un tuttofare.

Diamanti: 6 Attivo soprattutto nel primo tempo, si abbassa molto per servire i suoi compagni dall’altro lato del campo. Tenta il sinistro al minuto 32 del primo tempo, ma è pericolosissimo su una punizione da destra, tiro a giro col sinistro, palla che si stampa sulla traversa, complice anche una deviazione dell’estremo difensore rossonero. Molto sportivo nel non protestare in alcune decisioni dubbie di Mazzoleni

Eder: 7 E’ il Migliore dei suoi, si rende pericoloso in molte occasioni. Tiro lento che si spegne sul fondo al 20′ del primo tempo, pericolosissimo 13 minuti dopo, quando entra in area e tira addosso ad Abbiati. E’ il primo a pressare in fase di non possesso e si becca il giallo al 34′ del 1° tempo per fallo su Van Bommel. L’unico a mettere in serie difficoltà T.Silva, non al massimo delle condizioni, ma pecca in freddezza davanti al portiere.

Caracciolo: 5 Non facile per lui giocare in mezzo a Yepes e Thiago Silva, è pericoloso solo i primi 20 minuti del match quando agisce dalla parte di Zambrotta e Yepes. Nella seconda frazione di gara è molto stanco, ma riesce ad essere pericoloso su un corner da destra, ma trova un sicurissimo Abbiati. Viene sostituito al 15′ del 2° tempo, da Jonathas.

Jonathas (Caracciolo 15′ 2°T): S.v

Baiocco (Vass 8′ 2° T): 5 Prova a dare ossigene al centrocampo, pericoloso al 30′ del secondo tempo, con un destro da fuori, alto non di molto.

A.Filippini (C.Zanetti 24′ 2°T): S.v Ammonito per fallo su Robinho al 45′ a partita ormai conclusa.

ALL.Iachini: 6 Primo tempo ordinato della sua squadra, tutta schierata dietro la linea della palla, per cercare di cogliere in contropiede la miglior difesa del campionato, quella rossonera. Secondo tempo molto più coraggioso,Brescia molto pericoloso in fase offensiva, puniti da Robinho su un contropiede al 38′ del secondo tempo.

MILAN

Abbiati: 7.5 Esce sempre con i tempi giusti sui corner avversari, e dà sicurezza a tutto il reparto difensivo. Decisivo il suo intervento su Diamanti al 45′ del secondo tempo.

Abate: 7 Spinge su quella fascia come se fosse di sua proprietà, sempre presente in attacco, nel primo tempo un po distratto nel pressing difensivo, viene richiamato a maggiore attenzione da Allegri. Nel secondo tempo continua a correre e ad andare sul fondo, generoso per tutta la partita. Viene ammonito al 20′ del secondo tempo per fallo su Diamanti.

T.Silva: 7.5 Nonostante il lieve affaticamento alla coscia destra accusato prima del match, in campo c’è, e gli avversari se ne accorgono. Sempre deciso e preciso nelle chiusure, anticipa chiunque voglia colpire il pallone di testa. Non delude Allegri che in conferenza stampa, alla vigilia della gara, lo aveva definito il più forte centrale del Mondo.

Yepes: 6.5 Va in difficoltà solo in un’occasione quando si trova uno contro uno con Caracciolo al 14′ del 2° tempo, rischia l’ammonizione. Per il resto ancora un’ottima prestazione da parte del 35enne colombiano.

Zambrotta: 6 Molto presente durante tutto il primo tempo in fase offensiva, ingenuo in un occasione quando al 31′ del primo tempo, si fa togliere il pallone da Diamanti. Nel secondo tempo si limita a contenere le discese di Zambelli.

Van Bommel: 6 Solita partita di grande contenimento in mezzo al campo, sicuro negli appoggi indietro di testa ad Abbiati, viene ammonito subito al secondo fallo per un intervento di gioco su hatemaj al 30′ del primo tempo, pesante il provvedimento dell’arbitro che gli farà saltare la prossima partita casalinga contro il Bologna per squalifica. Va in difficoltà quando i centrocampisti bresciani lo pressavano non lasciandogli creare gioco, nel secondo tempo resta molto basso ad aiutare la difesa rossonera, messa leggermente in difficoltà dagli attachi della squadra di casa.

Flamini: 6.5 Si rende subito pericoloso con un tiro al 3′ dal limite dell’area, fuori di pochissimo. Tatticamente perfetto quando deve coprire i buchi lasciati dal centrocampo nella parte centrale del campo, anche lui, molto limitato nel secondo tempo.

Seedorf: 6- Ha abituato tutti i suoi tifosi ed estimatori, soprattutto in queste ultime gare, con delle prestazioni eccellenti, oggi sembra un po spento, si fa vedere con un tiro al volo dal limite dell’area su invenzione di Cassano, ma la palla va fuori. Nel secondo tempo è lui a lanciare in contropiede Cassano, con un lancio precisissimo, che il talento di Bari vecchia deve solo appoggiare per il liberissimo Robinho che non può far altro che segnare.

K.Boateng: 5.5 Corre a destra e sinistra per tutto il campo, mette tutto quello che ha in campo, soprattutto il coraggio e la personalità che lo contraddistinguono, a volte esagera, quando al 30′ del primo tempo tenta il tiro della giornata con una girata al volo di destro che finisce in rimessa laterale, a volte è un po lezioso, ma quando accelera sulla fascia mette sempre paura agli avversari. Poco prima di uscire, causa un’ammonizione al difensore del Brescia Berardi. Esce sostituito da Emanuelson al 24′ della ripresa.

Robinho: 7.5 Segna forse il gol più importante della sua carriera, che potrebbe portare lo scudetto al Milan, è il 12° in campionato. Lezioso durante il primo tmpo, spesso richiamato da Allegri, attacca quando è possibile, sempre la profondità, soprattutto nel primo tempo. Al 38′ del secondo tempo, ecco la svolta del match, lancio chilometrico di Seedorf che pesca Cassano, uno contro uno con Zabina, Cassano pesca Robinho, che tutto solo non può che far centro, ed insaccare il pallone alle spalle di Arcari.

Cassano: 6.5 E’ l’unico ad avere la giusta ispirazione nel primo tempo, ma spesso i suoi compagni sciupano. Al 26′ del primo tempo, è lui a divorarsi un gol già fatto, infatti su cross di Boateng, si trova ad un metro da Arcari, deve solo sfiorare il pallone con la testa, ma sbaglia incredibilmente, forse ostacolato dal piedone di Zebina. Nel secondo tempo ha il merito di servire al brasiliano Robinho il pallone della partita.

Emanuelson (Boateng 24′ 2°T): S.v Non tocca praticamente un pallone e nonostante sia entrato solo a metà del secondo tempo, corre meno dei suoi compagni.

Ambrosini (Cassano 43′ 2°T): S.v.

ALL.Allegri: 7+ La formazione che schiera in campo è obbligata, soprattutto in avanti, riesce sempre a dare grande motivazione alla squadra, ha creato un gruppo formidabile e soprattutto vincente in pochissimo tempo.

Giacomo Giuffrida – www.milanlive.it