E adesso.....Tutti a Roma per lo scudetto.

MILAN-BOLOGNA | TABELLINO E PAGELLE DELLA PARTITA

UOMO PARTITA MILANLIVE: Flamini e Thiago Silva

LA PARTITA: Flamini 8′ 1° Tempo (Robinho-Flamini-Viviano-Flamini)

Milan: Abbiati; Abate, Nesta, T.Silva, Zambrotta; Flamini, Ambrosini, Seedorf; Boateng (Pirlo 36′ 2T); Cassano(40′ 2T Beretta), Robinho.

Bologna: Viviano; Moras, Portanova, Britos, Cherubin; Mutarelli, Mudingayi; Meggiorini (Ramirez 9′ 2T), Ekdal (Gimenez 26′ 2T), Rubin (Della Rocca 9′ 2T); Di Vaio.

LE PAGELLE

MILAN

Abbiati: S.V.

Abate: 7 Nel primo tempo scende molto in fase offensiva, punta e supera tutti in velocità ma i cross sono poco incisivi. Nel secondo tempo qualche spunto sulla destra, ma si limita a difendere molto bene.

Nesta: 7.5 Grande primo tempo, positivo il suo rientro in campo dopo l’infortunio, sempre puntuale nelle chiusure su uno spento Di Vaio. Perfetto anche nel secondo tempo quando il Bologna prova si più ad attaccare, unico errore che divide con tutta la squadra è l’aver lasciato soli su due calci d’angolo prima Gimenez poi Britos che si divorano 2 gol.

T.Silva: 8 Primo tempo giocato con la solita classe e sicurezza che tutti conosciamo, sminuisce tutto l’attacco bolognese con il suo tempismo nelle chiusure. nel secondo tempo dimostra ancora una volta la sua superiorità in campo rispetto agli avversari. Semplicemente perfetto.

Zambrotta: 6.5 Sempre attento in fase difensiva, ottimi i suoi inserimenti in attacco durante tutto il primo tempo, cala nel secondo tempo ma sempre perfetto in difesa.

Flamini: 8 All’ottavo minuto decide la partita, va subito in gol dopo un grande inserimento in area da destra, su perfetto assist di Robinho, il primo tiro prende in pieno Viviano, ma sulla ribattuta è letale. Corre per 95 minuti senza mai fermarsi, il gol è stato fondamentale.

Ambrosini: 7 Perfetto o quasi il suo ritorno in campo dal primo minuto. Ottima la sua gara quando c’è da contenere, pericoloso anche nel primo tempo quando serve con un lancio perfetto al centro dell’area Cassano che si divora il 2-0. Bentornato Capitano.

Seedorf: 6- Non esaltante la sua partita, qualche giocato degna del suo nome ma non tantissimo durante tutti i 90 minuti di gioco.

Boateng (Pirlo 36′ 2T s.v. ): 6.5 I suoi inserimenti in area partendo da dietro sono perfetti, puntuale al 37′ su cross dalla destra di Robinho, ma di testa colpisce alto non di molto. Sostituito da Pirlo che gioca tanti palloni, mette davanti al portiere al 45′ Seedorf e Robinho ma salva in calcio d’angolo Britos.

Robinho: 7.5 Sarebbe curioso sapere quanti chilometri ha corso. Poco incisivo davanti la porta, ma è suo l’assist decisivo per il gol di Flamini.

Cassano (40′ 2T Beretta): 6 Poco ispirato per tutta la partita, poteva segnare il gol del 2-0 al 15′ del primo tempo, su assist delizioso di Ambrosini, ma sbaglia l’angolo di tiro e fa fare bella figura a Viviano. Cassano sostituto da Beretta che gioca gli ultimi minuti di gara e si fa sentire subito, rubando un paio di palloni che non riesce a concretizzare in gol, positivo il suo esordio in Serie A voto 6+.

All. Allegri: 10 Il merito di questa cavalcata trionfale (manca 1 punto e sarà scudetto) è merito suo, ha creato una squadra perfetta capace di sopperire anche alle assenze dei giocatori più rappresentativi come Pato e Ibra, per non parlare di Gattuso e dello stesso Van Bommel. Un grazie da tutto il popolo rossonero lo merita davvero.

BOLOGNA

Viviano: 6 Salva in due occasioni il gol, dopo aver provato a fermare uno scatenato Flamini senza riuscirci, o almeno, riuscendoci solo in un primo momento.

Moras: 5.5 Falloso per buona parte di gara, tenta sempre l’anticipo su Cassano riuscendoci ben poche volte.

Portanova: 5.5 Contiene bene le azioni offensive del milan durante gran parte della partita, ma è disattento in occasione dell’1-0 dei rossoneri.

Britos: 6+ Positiva la sua prestazione in fase difensiva salva qualche contropiede pericoloso del milan, ma è pericolosissimo in attacco al 35′ minuto del secondo tempo, quando su un angolo da sinistra stacca più in alto di tutti ma manca di poco la porta.

Cherubin: 5.5 Anonima la sua gara tranne nell’occasione in cui rischia rigore per trattenuta su Boateng al centro dell’area.

Mutarelli: 5 Poco incisivo sulla destra per tutto il primo tempo, lancia il pallone da molto lontano al centro dell’area rossonera provando ad innescare Di Vaio ma senza riuscirci. Ammonito al 20′ del primo tempo per brutto intervento su T.Silva dopo una serie di falli. Poco impegnato in difesa per tutto il secondo tempo

Mudingayi: 6 Prima del gol non tocca praticamente palla, dopo il vantaggio del milan abbozza un pressing ma non è mai efficace. Nel secondo tempo gioca poco la palla e cerca sempre i compagni con passaggi semplici.

Meggiorini (Ramirez 9′ 2T): 6- Nel primo tempo è in ogni parte del campo meno che in attacco, ruba palloni ma non è mai pericoloso davanti ad Abbiati, nel secondo tempo gioca molto più vicino a Di Vaio ma viene sostituito al nono minuto dal giovanissimo Ramirez. Ed è proprio Ramirez ad effettuare l’unico tiro in porta per il Bologna, ma per il resto molto poco.

Ekdal (Gimenez 26′ 2T): 4 Si prende pochissimo la responsabilità durante tutta la prima parte di gara, più deciso nel secondo tempo ma nulla di importante da segnalare. Sostituito al minuto 26 del secondo tempo da Gimenez che ha l’occasione più pericolosa della partita. Su un calcio d’angolo da destra è solo e libero di segnare ma spara alto di testa, Malesani aveva già esultato, per Gimenez voto 6.

Rubin(Della Rocca 9′ 2T): Partita totalmente difensiva la sua, fa addirittura il quinto difensore in molte occasione, ma non tocca praticamente mai palla. Sostituito da Della Rocca. Quest’ultimo da un po’ più di vivacità alla manovra rossoblu ma al minuto 37 spegne ogni speranza della squadra di Malesani di recuperare la gara, facendosi buttare fuori per una scivolata a forbice inutile su Nesta. Della Rocca voto 3.

Di Vaio: 5 Unica punta del Bologna anche in questa partita. E’ sempre solo contro 2 fenomeni come Nesta e T.Silva, tocca un paio di palloni ma non riesce mai ad essere pericoloso.

All. Malesani: 6 Nel primo tempo la sua squadra non riesce a tenere uniti i reparti e non gioca mai il pallone a terra per tentare qualche ripartenza. Nel secondo tempo dà fiducia alla squadra che gioca meglio ed è pericolosa in un paio di occasioni.

Giacomo Giuffrida – www.milanlive.it