Alberto Gilardino avrebbe chiesto, subito dopo la chiusura del campionato, alla dirigenza della Fiorentina, un ritocchino al suo stipendio e, dato che difficilmente sarà accontentato, potrebbe cambiare casacca.

Si è quindi aperta la caccia al suo degno sostituto e, dopo una rapida occhiata in giro, lo staff viola ha deciso di puntare su  Maxi Lopez, l’attaccante argentino del Catania. L’amministratore delegato della società siciliana Pietro Lo Monaco, però, ha parlato di una permanenza certa di Maxi Lopez in Sicilia, visto lo scarso interesse mostrato da alcune società dopo la sua richiesta di 10 milioni di euro per avere il cartellino del giocatore.

Cifra che diventerebbe abbordabilissima qualora ci fosse, appunto, il divorzio tra Gilardino e i Della Valle.

di Vincenzo Martusciello