BARCELLONA MILAN VIALLI – L’ex attaccante di Juventus e Sampdoria, Gianluca Vialli, attuale cronista di Sky Sport, analizza il match Barcellona-Milan, in programma questa sera: “Io, se fossi un allenatore, proverei a fare quello che ha fatto il Porto nella finale di Supercoppa – scrive su Sky.it – andando ad attaccarli subito molto alti. Non credo, però, che il Milan lo possa fare: non mi sembra abbia i giocatori adatti e, in questo momento, non ha la condizione fisica per sopportare un simile sforzo. Credo che il Milan finirà per aspettarli, per poi cercare di ripartire sfruttando la velocità di Pato – che non dovrà far sentire la mancanza di Ibrahimovic – e le incursioni di Boateng e Seedorf”. Vialli aggiunge: “Il Barcellona è attaccabile sulle fasce, perché ha dei terzini che sono delle ali travestite e degli attaccanti esterni, come Pedrito e Villa, che si sacrificano ma non sempre sono puntali nei rientri. Detto questo, non credo che il Milan abbia la forza per spingere sulle fasce e, quindi, dovrà puntare sugli inserimenti dei centrocampisti. L’obiettivo è riuscire a farsi rincorrere”.

La redazione di Milanlive.it