NAPOLI-MILAN CONFERENZA STAMPA ALLEGRI – Conferenza stampa di Massimiliano Allegri in vista del posticipo Napoli-Milan. Di seguito le dichiarazioni del tecnico livornese prese da Milanlive.it, presente come al solito alla conferenza, e anche da Acmilan.com

“Credo che le partite di Champions siano diverse dalle partite di campionato. Comunque domani sarà una partita importante anche se siamo solo all’inizio della stagione: sarà difficile perché il Napoli si è rinforzato molto, soprattutto a metà campo e con i ricambi. Rispetto all’anno scorso, quando poteva essere una sorpresa, quest’anno è una dell pretendenti allo scudetto.”

“Domani ci sarà un ambiente con grande entusiasmo: sono tornati in Champions dopo 21 anni e hanno fatto una grande partita a Manchester. Domani saranno 80.000 a sostenere una squadra che in questo momento lo merita.”

“Credo che abbiamo sfruttato le nostre qualità e le nostre caratteristiche. Il Barcellona contro tutte le squadre del mondo, a parte l’ultima gara contro il Real Madrid, ha sempre dilagato nella gestione della palla e in fase offensiva. Contro di noi però ha tirato poche volte in porta. Credo che il Milan abbia fatto una grande partita cosa che a volte non si dimostra solo in attacco ma anche con una buona fase difensiva.”

“Da quando siamo partiti abbiamo preso un po’ troppi gol, questa situazione va migliorata. Martedì abbiamo preso il primo gol dove ci siamo addormentati, ma di grandi occasioni non ne abbiamo concesse.”

“Conosco il valore dei ragazzi. Quest’anno è iniziato in modo anomalo a causa di Pechino, poi avevamo i brasiliani in vacanza, poi i nazionali, ora ci sono gli infortunati e quindi abbiamo una rosa ristretta, ma questo non vuol dire che non saremo in grado di fare una grande partita a Napoli.”

“L’anno scorso abbiamo giocato delle partite con grandi assenze e quest’anno con l’arrivo anche di Aquilani e Nocerino sopperiamo a queste assenze con giocatori di spessore.”

“Il campionato non si decide domani ma il 12 maggio. Ci vuole equilibrio. Anche l’anno scorso non siamo partiti benissimo, ma alla fine abbiamo inanellato una serie di risultati che ci hanno portato in cima alla classifica e abbiamo vinto lo scudetto.”

“Il Napoli ha equilibrato la rosa con giocatori come Inler o Dzemaili, quindi hanno molte soluzioni. Lavezzi per caratteristiche fa saltare il banco perché crea superiorità e mette i compagni in condizione di segnare.”

“Il Milan gioca in Champions da 25 anni ed è normale che il Milan, così come il Barcellona, il Real Madrid, Il Manchester United e le altre grandi d’Europa, abbia più esperienza rispetto alle altre squadre e poi in rosa abbiamo tanti giocatori che la Champions l’hanno vinta e questo certamente conta.”

“Il calendario non lo faccio io. Bisogna accettarlo con grande serenità. Noi ad esempio giocheremo mercoledì con l’Udinese e poi di nuovo sabato con il Cesena, quindi avremo solo due giorni per rifiatare e può capitare.”

“Non firmerei per il pareggio, bisogna sempre giocare. Domani partiremo con 2 punte, Pato e Cassano perché abbiamo sempre giocato così e all’inizio della partita andare a rompere degli equilibri che abbiamo da tanto tempo non credo sia giusto.”

“Credo che di regole nel calcio non ce ne siano. Domani siamo solo all’inizio. Quest’anno abbiamo giocato meno partite e la condizione ideale la troveremo dopo la sosta, questo non vuol dire però che non possiamo fare ora delle grandi partite.”

“Gattuso ha svolto degli esami che sono risultati negativi ma ha un’infiammazione al nervo ottico. Boateng, invece, ha un lieve stiramento al muscolo obliquo del costato”.

La redazione di Milanlive.it