MILAN-UDINESE CONFERENZA STAMPA DI ALLEGRI – Di seguito la conferenza stampa completa di Allegri presa da Acmilan.com

“L’Udinese sta facendo molto bene come Napoli, Cagliari e Juventus; i bianconeri non hanno subito gol, hanno giocatori di buona e ottima qualità e hanno Di Natale che continua a segnare. Bisogna stare attenti e far salire l’attenzione perché ultimamente paghiamo subito al primo errore.”

“Inzaghi lo valuterò oggi, sta molto meglio ed ha fatto ieri il primo allenamento con la squadra, ma oggi valuterò bene prima di rischiarlo. Terminato l’allenamento valuterò se sarà in condizioni ottimali per entrare a gara in corso.”

“Credo che abbiamo commesso degli errori in queste due partite: mentre a Barcellona abbiamo fatto una partita difensiva molto buona, a Napoli abbiamo commesso degli errori che abbiamo pagato. Per confermare quello che l’anno scorso abbiamo fatto, non basta essere favoriti, ma bisogna guadagnarselo sul campo.
Non voglio alibi anche perché domenica la squadra ha fatto una buona partita e in mezzo ha fatto errori che ci sono costati cari nel secondo e terzo gol, abbiamo fatto valutazioni che ci hanno penalizzato, ma anche cose buone, però vanno migliorate le cose che abbiamo sbagliato. E’ solo una partita e domani dovremo cercare di non commettere errori e di non dare la possibilità all’Udinese di sfruttare le sue qualità”

“Ho molti difensori, pochissimi centrocampisti e pochi attaccanti, valuterò oggi dopo l’allenamento ma davanti giocano Pato e Cassano anche se a Napoli sono stati criticati, ma questo varrà per loro come stimolo per fare ancora meglio.
Bisognerà lavorare meglio tutti come squadra con più spirito di sacrificio da parte di tutti e con più attenzione. A centrocampo valuterò chi è più affaticato e deciderò in base alla condizione.”

“Siamo solo alla seconda giornata e il campionato è lungo, è stato un inizio anomalo. Dobbiamo reintegrare tutti gli infortunati e da li ripartire.
Ibrahimovic è tornato ieri sera, stamane ha fatto nuovi accertamenti, sta meglio e credo che prima della sosta sarà a disposizione per la Juve e forse per la Champions. L’anno scorso l’unico rischio che ho preso è stato Ambrosini a Catania e l’abbiamo pagato, ma avevo bisogno, però rischiare un giocatore per una partita e perderlo per 15 gare è troppo pericoloso.”

“Abbiamo un punto come l’Inter e quindi siamo processati come loro, ma il valore del Milan non l’abbiamo perso domenica a Napoli o è cambiato nella vittoria di Pechino. Il valore del Milan è invariato. Dobbiamo rimetterci in carreggiata tutti insieme e dal nostro valore dobbiamo ripartire senza perdere le caratteristiche più importanti che ci hanno permesso di vincere l’anno scorso.”

“Rispetto all’anno scorso Pato è cresciuto molto e deve ancora migliorare e sfruttare a pieno le sue qualità. Poi è normale che faccia una partita bene e una meno bene, ma questo capita a qualunque giocatore.”

“Per Cesena difficilmente sarà recuperato qualcuno, per la Champions valuteremo, per la Juventus spero di recuperarne due su tre, Boateng e Ibra. Robinho difficilmente sarà recuperato. Io non credo nei miracoli nell’ambito delgi infortuni, serve il tempo necessario per recuperare. A
Gattuso è stata diagnosticata una paresi del 6° nervo ottico e quindi sta facendo ulteriori accertamenti per quantificare i tempi di recupero.”

“Innanzitutto pensiamo a domani perché è importante per affrontare le altre due gare e poi l’Udinese è sempre difficile da affrontare, per questo dovremo giocare con la giusta attenzione, ma dovremo anche giocare con serenità e pazienza.”

“I gol presi a Napoli sono simili a quelli di Cesena, come dato statistico siamo come l’anno scorso. Lo scorso anno con lUdinese abbiamo concesso nel secondo tempo tre contropiedi dove loro sono molto bravi. Domani sarà molto difficile e non dovremo avere fretta di vincere subito, giocando con molta serenità e molta attenzione e senza eccessiva tensione.”

“Di solito non critico gli arbitri anche perché è difficile arbitrare e poi capita che le valutazioni a volte sono a tuo favore, altre a sfavore, domenica di sicuro le valutazioni di Tagliavento sono state a nostro sfavore, ma non dobbiamo cercare alibi.”

La redazione di Milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it