Juventus-Milan, Conte: La Juve non teme nessuno, De Ceglie non ci sarà

JUVENTUS-MILAN CONTE – Conferenza stampa di Antonio Conte pre-Juventus-Milan. Di seguito le dichiarazioni riportate da Tuttosport.

SULLA SFIDA COL MILAN – «Ibrahimovic? Abbiamo rispetto di lui, di Abbiati, di tutti. Ma non temiamo nessuno. Il calcio moderno non prevede più marcature fisse, per loro è un valore aggiunto importante, un ago della bilancia che può inventare un gol come un assist, però la partita si prepara sui 14 del Milan: noi cercheremo di usare degli accorgimenti in base alle caratteristiche dell’avversario. Se ho parlato con Pirlo? Parlo tanto con i calciatori, lo faccio sempre, ma non perché giochiamo contro la sua ex squadra, ma perché voglio sentire e tastare le loro sensazioni, le percezioni che loro hanno. Da ex calciatore so che è molto importante. Pirlo come ragazzo è un ‘freddo’, difficilmente lascia trasparire delle emozioni, è intelligente e quando parla difficilmente dice delle sciocchezze. Chiellini? Per me non è affidabile, è super affidabile. Ho visto che non è stato trattato benissimo a livello di stampa dopo Catania ma quando si prende un gol la colpa è difficilmente di un solo calciatore. Giorgio è una garanzia, come calciatore e come uomo».

SU DE CEGLIE –
«E’ una partita che ci può far capire dove siamo, quanto percorso abbiamo effettuato nel nostro cammino e se la strada è giusta. Deve rappresentare un grande stimolo per noi perché affrontiamo i campioni. Non spetta a me dire se il Milan deve temere la Juve, noi sappiamo che stiamo lavorando e crescendo giorno dopo giorno, valuteremo il nostro livello contro una grande squadra. La situazione nostra? De Ceglie preferiamo non rischiarlo, anche nell’allenamento di ieri aveva un piccolo dolore, quindi non è disponibile. Gli altri stanno tutti bene».

La redazione di Milanlive.it