CALCIOMERCATO MILAN – Sono passati 10 anni dall’ultima sfida tra Milan e Bate Borisov. La ricorda bene Vitali Kutuzov perché, all’intervallo di quella partita, gli fu comunicato di essere stato acquistato dal Milan: “Il 20 settembre 2001, a Minsk, in Coppa Uefa, giocai col Bate contro la squadra di Terim, che vinse 2-0 con reti di Shevchenko e Javi Moreno. Nel primo tempo mi misi in grande evidenza, creando qualche difficoltà a un campione come Maldini. In tribuna il mio presidente Anatoli Kapski ricevette un’offerta importante dai dirigenti del Milan; e, a fine gara, nello spogliatoio mi comunicò che il Bate non poteva rinunciare alla mia cessione”. Un’esperienza alla quale Kutuzov guarda con molti rimpianti: “Un contratto di 5 anni, con un ingaggio a stagione cinque volte superiore a quello che avevo nel Bate. Ma la mia avventura a Milano è morta sul nascere. Avevo solo 21 anni, avvertivo emozioni e pressioni; non ho mai dimostrato le mie qualità. E, dopo il primo torneo, con due sole presenze, ho sbagliato ad accettare il trasferimento allo Sporting Lisbona. Avrei fatto meglio a crescere tra i fuoriclasse del Milan, magari senza neppure giocare: in attacco c’erano Shevchenko, Inzaghi, Jose Mari, Simone e Moreno”. Dopo tante esperienze importanti, tra cui Sampdoria e Parma, come mai ora si trova fuori rosa al Bari? “Scelta societaria. Soffro tanto ad allenarmi e a disputare partitelle 3 contro 3: pure Castillo e Salvatore Masiello sono tra gli esclusi. A gennaio vorrei trovare una nuova sistemazione..Magari proprio al Bate! Peraltro, sono ancora amico del presidente Kapski. E se Goncharenko è diventato allenatore un po’ lo deve anche a me… E’ stato mio compagno di squadra nel Bate. Appena andai al Milan, Goncharenko smise di giocare per un grave infortunio. Da Milano consigliai il presidente di affidare a Goncharenko una formazione giovanile. Kapski mi ascoltò, così è nato l’allenatore più giovane in campo in Champions. Gli piace proporre gioco, magari soffrirà contro il Milan: ma, chissà, potrebbe scapparci una sorpresina… Un pareggio? Farò il tifo per i più deboli, quindi forza Bate!”.

Mauro Nardone – Milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it