Milan » Milan News » Lecce-Milan, voti e pagelle Corriere dello Sport: Boateng e Cassano super

Lecce-Milan, voti e pagelle Corriere dello Sport: Boateng e Cassano super

LECCE-MILAN VOTI PAGELLE – I voti e le pagelle de Il Corriere dello Sport, in linea con Gazzetta e Tuttosport, incensano la super prestazione di Boateng, entrato nella ripresa di Lecce-Milan e protagonista di una tripletta (voto 9). Bene anche Cassano, altro grandissimo in campo ieri (voto 7,5).

LECCE
6,5 Giacomazzi – Segna il gol dell’1-0, mette Antonini in difficoltà propiziando quello di Grossmuller.
6,5 Grossmuller – Un gol, crea problemi e panico nella difesa milanista «burrosa» del primo tempo.
6 Obodo – Rompe gli argini quando viene spazzato via dall’uragano Boateng.
6 Cuadrado – Si impossessa del centrocampo approfittando della latitanza di Ambrosini e di Van Bommel.
5,5 Oddo – Intravede la «dolce» vendetta segnando su rigore il gol dell’illusorio 2-0. Ma in difesa si vede poco e male.
5,5 Corvia – Apprezzabile il «tuffo» che procura il rigore che non c’era. Ma ha fatto solo quello.
5 Benassi – Un paio di buone parate, ma sbaglia tutto in occasione del terzo e letale gol di Boateng.
5 Bertolacci – Anche lui partecipa alla «caccia» al Boa, ma senza apprezzabili risultati.
5 Strasser – Si vede solo quando abbraccia calorosamente Cassano durante i preliminari di rito.
5 Tomovic – Cassano fa quello che vuole, entra ed esce dall’area a suo piacimento.
5 Esposito – Ibra è disinnescato, ma i pericoli arrivano dalle altre parti.
5 Di Francesco (all.) – Sogna, si illude, si risveglia con le orecchie che fischiano e gli occhi lucidi.
5 Mesbah – Arpiona un bel pallone a Zlatan nel primo tempo, poi nemmeno lui ci capisce più nulla.

MILAN
9 Boateng – Devastante come non mai. Segna la sua prima tripletta in rossonero e sale a 5 nei gol stagionali. La «sveglia» del Boa al Milan è da guinness dei primati.
7,5 Cassano – Due assist da grande campione per Boateng e Yepes. Continua a castigare senza pietà i rivali del Lecce: in 15 gare ha perso una sola volta, al suo esordio assoluto (11 dicembre 1999, Lecce-Bari 1-0).
7 Aquilani – Ha il merito, insieme a Boateng, di far risorgere il Milan dalle ceneri del primo tempo. Sta bene, è felice, merita di essere riconfermato, da titolare pressoché inamovibile.
6,5 Yepes – Soffre per un avvio da brividi, si riscatta con il suo primo gol milanista che completa la leggendaria rimonta.
6,5 Nesta – Tiene la difesa in piedi quando sembra che debba crollare definitivamente.
6,5 Nocerino – Due ottime conclusioni, Benassi non gli concede la gioia del gol.
6 Antonini – Una sbavatura, con la complicità di Giacomazzi, ma nel secondo tempo si rivede anche lui.
6 Allegri (all.) – Concede fiducia ad Ambrosini, sbaglia l’impostazione della partita che recupera nell’intervallo ricaricando la sua squadra sfiduciata. Per ringraziare il Boa usciranno una sera insieme…
6 Abbiati – Capisce subito che è un’altra giornata da incubo. Devia un gran tiro di Mesbah, viene ingannato da Yepes quando perde il pallone con Corvia che simula un fallo da rigore…
6 Abate – Allegri lo manda spesso e volentieri in avanti, fin dal primo tempo. Propizia il terzo gol di Boateng.
5 Robinho – Non entra mai in partita, esce alla fine del primo tempo.
5 Ibrahimovic – Assente ingiustificato, non partecipa in nessun modo alla clamorosa rimonta.
5 Van Bommel – In affanno, da subito, si rianima solo parzialmente e solo nella ripresa.
5 Ambrosini – Rientro amaro, con le pile scariche e le ruote sgonfie.

L’arbitro
Peruzzo 4 – Confuso e confusionario, l’assistente Iannello contribuisce alla sua giornata-no.
fur.fed.

La redazione di Milanlive.it