CHAMPIONS LEAGUE MILAN – E’ un Maurizio Ganz più che emozionato quello che ha commentato, ai microfoni di Tuttomercatoweb.com, l’esordio di suo figlio in Champions League: “Sono rimasto senza parole. Anche Simone, quando ci siamo sentiti a fine partita ancora non ci credeva. Ora sono a Novara, aspetto che inizi la partita con la Primavera per vedere come reagirà dopo l’emozione di ieri sera“, ha detto. “E’ stato un esordio inaspettato; credevo infatti che sarebbe avvenuto contro il Viktoria Plzen, invece ieri Allegri lo ha fatto entrare sull’1-1. La cosa più bella che ha fatto è stata una spizzata per Ibrahimovic. Una grande soddisfazione, davvero. Poi, vederlo giocare insieme ai vari Ambrosini, Abbiati… giocatori con cui ho giocato io al Milan, è stato davvero impressionante. Se mi assomiglia? Nei movimenti, nel senso del gol. Mi ricordo che quando aveva 8 anni giocava in porta, ma in occasione dei calci d’angolo saliva per andare a fare gol. Adesso, però, viene il difficile. Tutti si aspetteranno tanto da lui, e questo sarà uno stimolo per migliorarsi. Si è aperta una porta, ora sta a lui dimostrare di saper stare in una squadra come il Milan“.

Mauro Nardone – Milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it