Milan » calciomercato milan » Calciomercato Milan, addio Taiwo, Raiola progetta la sua sostituzione

Calciomercato Milan, addio Taiwo, Raiola progetta la sua sostituzione

CALCIOMERCATO MILAN – I buoni propositi ci sono stati tutti, ma giunti a novembre le coccole diventano smorfie. Taye Taiwo (26) è ancora lontano dall’ambientamento nel nostro campionato, o forse inabile per costituzione propria. La discreta prova europea contro il BATE (sufficiente, non di più) non è stata seguita da ulteriori segnali incoraggianti e lo staff rossonero non è più pienamente convinto di un suo adattamento a questi livelli: lui aveva confessato di essere stato vicino al Real Madrid in estate, ora non è adatto né al Milan, né a qualunque altra squadra italiana. Allegri gli preferisce il sempreverde Zambrotta e il jolly Antonini ed il futuro del nigeriano si tinge di Premier League. Le caratteristiche dell’ex OM sono buona corsa, proposizione e gran tiro da fuori: a Milanello hanno visto pochi scatti, tanta timidezza e soprattutto delle evidenti difficoltà nei meccanismi difensivi (sorvoliamo sulle conclusioni dalla distanza…). Dopo 333 minuti rossoneri tra campionato e coppe il terzino di Lagos è pronto a salutare a gennaio, il suo destino probabilmente si incrocerà con quello di qualche club inglese di media caratura…e a Via Turati potranno sorridere per la buona plusvalenza (a giugno arrivò a parametro zero, ndr).
Se Taiwo parte la logica impone la ricerca di un sostituto: scongiurata l’improbabile ipotesi dell’ennesimo trasloco tattico di Emanuelson, piace sempre Juan dell’Internacional, noto obiettivo dei cugini nerazzurri. Ma il nome maggiormente in voga è un assistito del pizzaiolo di Angri, al secolo Mino Raiola. Il celeberrimo agente è oramai un ds aggiunto in Via Turati dopo gli affari Ibrahimovic e Van Bommel e ora propone con insistenza l’ex interista Maxwell, grande amico di Ibra ed Emanuelson. Il trentenne brasiliano non viene visto da Guardiola, e il Milan sarebbe la soluzione preferita. Un matrimonio più che probabile, anche se resta da vincere la concorrenza di Zenit e Benfica (che l’ha individuato come erede di Capdevila); in occasione della sfida spareggio con il Barcelona del 23 novembre Raiola parlerà con i vertici blaugrana, l’accordo si può chiudere per una cifra compresa tra i 5 e i 7 milioni di euro.
Chissà se il buon Maxwell non riscatti le chiaroscurali prestazioni con l’Inter con una grande carriera in rossonero. Sgarbo ai cugini in preparazione, anche se Raiola ha in mente ben altro: a Milanello manca solo l’ultimo dei suoi assistiti di lusso, è giovane, forte, un po’ sregolato e parla bresciano nonostante la pigmentazione della sua pelle. Indovinate di chi stiamo parlando?

Davide Capogrossi – www.milanlive.it