Milan » Milan News » Champions League, Milan-Barcellona 2-3: voti e pagelle del match

Champions League, Milan-Barcellona 2-3: voti e pagelle del match

Ibra non basta!

5^ GIORNATA CHAMPIONS LEAGUE | FASE A GIRONI – Risultato finale: Milan – Barcellona 2-3

Milan (4-3-1-2): Abbiati; Abate, Nesta, T.Silva, Zambrotta; Aquilani, Van Bommel, Seedorf; Boateng; Robinho, Ibrahimovic. All.: Allegri
A disposizione: Amelia, Antonini, Bonera, Yepes, Ambrosini, Nocerino, Pato.

Barcellona (4-3-3): Valdes; Puyol, Busquets, Mascherano, Abidal; Xavi, Keità, Fabregas, T. Alcantara; Messi, Villa. All.: Guardiola
A disposizione: Pinto, Fontas, Maxwell, Piquè, Cuenca, Pedro, Sanchez.

Marcatori: Van Bommel (Autogol 14′); Ibrahimovic (20′); Messi (Rigore 31′); Boateng (54′); Xavi (63′).
Ammoniti: Messi, Puyol, Mascherano, Abidal; Aquilani, Nesta, Van Bommel, Zambrotta.
Espulsi: nessuno.

UOMO PARTITA MILANLIVE: XAVI HERNANDEZ & LIONEL MESSI !!

VOTI E PAGELLE MILANLIVE.IT

MILAN
ABBIATI 5.5
: Incolpevole sui 3 gol subiti, decisivo in occasione dei tiri ravvicinati di Fabregas nel primo tempo, e Sanchez nel secondo.

ABATE 5.5: Si fa attirare troppo dalla palla sul primo gol permettendo al Barcellona di cambiare con tranquillità parte di campo. Per il resto della partita, quasi sempre puntuale nelle diagonali difensive. Poca spinta offensiva per tutta la partita.

NESTA 6: Resiste per 65 minuti contro i continui movimenti di Messi & co, facendo il possibile, ma è costretto a lasciare il campo a causa di uno stiramento alla coscia destra. Dal 65esimo Bonera, voto 6: Si fionda in attacco poco prima del 90° minuto, rischia il gol, ma il tiro gli viene ribattuto.

T.SILVA 6+: Provano a chiudere Messi in una gabbia ma solo quando si prova ad anticiparlo gli si può levare palla. L’unico a riuscirci è il 33 rossonero che però una volta conquistata palla non è abbastanza freddo per impostare l’azione.

ZAMBROTTA 6+: Sempre generoso in fase offensiva, fa il massimo in quella difensiva.

AQUILANI 5.5: Inizia male il match beccandosi già al 24esimo il giallo per fallo su Fabregas, dopodiché va in perenne difficoltà contro i palleggiatori avversari.

VAN BOMMEL 4.5: Lento e troppo macchinoso. Non riesce a tamponare il portatore di palla avversario e lo lascia sempre ragionare e puntare centralmente i difensori rossoneri. Dal 71esimo Nocerino, voto 6.5: Nei pochi minuti che gioca, corre e lotta di più di quanto abbiano fatto molti dei suoi compagni in 90 minuti. Peccato non avere recuperato una partita non impossibile.

SEEDORF 5.5: Non dà la qualità e la genialità che lo contraddistingue. Soffre la freschezza atletica dei suoi avversari che non gli danno respiro quando si trova col pallone tra i piedi.

BOATENG 7-: E’ ovunque per quasi tutta la partita. Magico il gol al 54esimo che riaccende le speranze con una prodezza degna del suo nome.

ROBINHO 4.5: Deludente per tutto il primo tempo. Mai un azione personale degna di nota, come se non bastasse, al 19° minuto si divora un gol che è più difficile da sbagliare che da segnare. Dal 45esimo Pato, voto 5: Quasi un fantasma in avanti. Tocca pochissimo palloni, la squadra non lo aiuta ma lui ha poca voglia di far male.

IBRAHIMOVIC 6: Grande primo tempo per lo svedese che sigla anche un gran gol su assist di Seedorf al 20′. Si spegne quasi del tutto nel secondo tempo.

ALL. ALLEGRI 5.5: Urla e incita i suoi ragazzi per tutti e 90 minuti di gara. Prevede ogni errore difensivo dei rossoneri. Le prova tutte per arginare gli inserimenti avversari ma la sua squadra paga la poca concentrazione.

Giacomo Giuffrida www.Milanlive.it