MILAN BARCELLONA – Per parlare della supersfida in programma questa sera a San Siro gli iberici di Marca hanno contatto Demetrio Albertini, attuale numero 2 della Figc, nonchè grande ex proprio delle due formazioni: “Che gara sarà? Difficile dirlo. Ho molti amici in entrambe le squadre. Ho grande affetto sia per i tifosi del Barça che per quelli del Milan. Che vinca l’una o l’altra sarò felice. Le possibilità di vittoria sono al 50%. Il Barça ha dimostrato di essere la squadra migliore di sempre, però il Milan ha una squadra che può battere chiunque. L’unico difetto dei rossoneri è che non è ancora riuscito a trovare il sostituto giusto di Pirlo. In più ha avuto molta sfortuna con gli infortuni. Chi mi piace di più del Milan? Boateng. E’ un centrocampista molto forte, che sa rompere le linee avversarie.E’ perfetto per la mentalità vincente del Milan. Ibrahimovic un problema per gli spagnoli? Certo. Per me è fra i cinque migliori calciatori al mondo. Ibra ha tutto, è un giocatore impressionante. Cosa non è funzionato fra lui e il Barcellona? Il Barça gioca molto con tutta la squadra e Ibra non si è adattato a questa filosofia di gioco. E’ un attaccante che ha bisogno di una squadra che giochi per lui come accade al Milan. E’ un vincente, ma non si adattava al Barça. Barcellona e Real favorite per la Champions? Sì, ma attenzione anche al Bayern“.

Matteo Mauri – Milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it