Milan » Milan News » Siena-Inter, voti e pagelle Gazzetta dello Sport

Siena-Inter, voti e pagelle Gazzetta dello Sport

SIENA INTER VOTI E PAGELLE – Di seguito trovate i voti e le pagelle de La Gazzetta dello Sport relativi alla sfida dell’Artemio Franchi di Siena fra i padroni di casa bianconeri e l’Inter. Scialba prova dei nerazzurri che comunque riescono ad ottenere i tre punti. Decisiva la rete del giovane Luc Castaignos che all’89esimo ha trovato la zampata vincente e batte il portiere avversario. Per i campioni del mondo uscenti quarta partita utile e seconda vittoria consecutiva in campionato. Fra i bocciati di casa Inter, Zarate, autore di una prestazione davvero incolore e sempre più punto interrogativo di questa squadra.

SIENA 5,5
BRKIC 6 Vola, in maniera plateale, per deviare una punizione di Thiago Motta. Incolpevole sul gol.
VITIELLO 6 Spavaldo all’inizio, impaurito nel finale.
ROSSETTINI 5 Si fa bruciare da Castaignos nell’azione che decide la partita. Errore imperdonabile.
TERZI 6 Il piede si è addolcito e la grinta è quella di sempre. In ogni scontro con Pazzini sono scintille.
DEL GROSSO 5,5 Alvarez gli scivola via un paio di volte.
BRIENZA 5,5 Ha il mirino guasto. Palla alta, a lato, comunque fuori. Mezzo voto in meno per l’inutile calcio alla bandierina che gli costa il 2° cartellino giallo e l’espulsione.
GAZZI 6 Corre il doppio dei centrocampisti dell’Inter ma non sempre con grande lucidità.
BOLZONI 5,5 Entra col Siena in riserva di benzina. Si adegua.
D’AGOSTINO 6,5 E’ il trampolino di lancio di tutte le manovre dei toscani.
MANNINI 6 Ii solito combattente. Peccato per la poca lucidità al tiro. Bravo a correggere il guardalinee su una rimessa laterale.
CALAIO’ 6,5 Dolorante ma sempre insidioso. Quando esce lui il Siena scompare in fase offensiva.
REGINALDO 5 Entra ma nessuno se ne accorge.
LARRONDO 5 Quante ingenuità.
GONZALEZ 5 Impalpabile.
All. SANNINO 5,5 Nel finale urla come un matto per invitare i suoi a non abbassarsi. Non lo ascoltano

INTER 6
JULIO CESAR 6 Una domenica da spettatore. Con un sole gradevole.
NAGATOMO 5,5 Corre, corre e ancora corre. Ma non incide mai.
RANOCCHIA 5,5 Sbanda all’inizio poi, si rimette in pista ma sempre con qualche incertezza.
SAMUEL 5,5 Male da difensore e ancora peggio quando si inventa attaccante. Ha il pallone giusto dentro l’area di rigore avversaria ma centra quasi la bandierina.
ZANETTI 6,5 Cuore di capitano. Sempre dentro la partita.
CAMBIASSO 5 Ha un’autonomia troppo limitata.
MILITO s.v. Pochi minuti da trequartista. Che immagini una seconda carriera?
ALVAREZ 6 Non è un fulmine di guerra ma è l’unico dell’Inter che disegna cross decenti.
OBI 5,5 Abbandonato a sinistra.
STANKOVIC 5,5 Il mestiere lo tiene a galla. Ma non riesce mai a essere protagonista.
THIAGO MOTTA 6,5 Trotterella ma con buone idee. Sfiora il gol su punizione, dà l’assist a Castaignos.
ZARATE 5 Cerca sempre la giocata complicata. E si fa prigioniero da solo.
CASTAIGNOS 7 Realizza un gol fantastico. Può essere l’inizio di una bella favola.
PAZZINI 5,5 Si batte contro tutti. A volte anche contro un’Inter che non lo serve mai bene.
All. RANIERI 6 Le prova tutte per vincere. Il coraggio paga.

La redazione di Milanlive.it