BOLOGNA MILAN – L’ex arbitro Massimo Chiesa ha commentato gli errori di Rocchi in Bologna-Milan intervenendo a Radio Sportiva. Secondo l’ex fischietto bisognava intervenire a monte: “L´errore plateale e condizionante ha fatto sì che perdesse la trebisonda. Problema di fondo è che gli arbitri difficilmente vengono aiutati. È la tipologia delle proteste che ti fa pensare di aver preso una topica, i giocatori protestano sempre. Quando si fanno due errori consecutivi anche se diametralmente opposti, non si compensano, sono due errori. Ha sbagliato anche Braschi – sottolinea l’ex arbitro – non puoi riproporlo mettendogli addosso questa pressione. Russo ci ha messo un anno a riprendersi dopo Brescia-Roma dello scorso anno: Rocchi all´estero fa meglio ma ci sono meno condizionamenti. Anche Tagliavento ad inizio stagione ha ciccato un paio di partite. Se sei bravo vuoi dimostrarlo. Il fatto che sia andato da Pioli a fine partita cambia poco, dimostra lealtà ma non cambia la situazione. La tensione per Rocchi quest´anno sarà alta comunque. Per fare un arbitro ci vogliono dai 13 ai 15 anni per distruggerlo bastano due partite. Ora deve meditare su certi atteggiamenti suoi – conclude – Non può andare in B, lo devi recuperare lentamente”.

Matteo Mauri – Milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it