Milan » editoriali » Milan: Emanuelson è un giocatore “ordinato”

Milan: Emanuelson è un giocatore “ordinato”

MILAN, EMANUELSON VISTO DA ALLEGRI – Urby Emanuelson si è trovato spesso a dover ricoprire il ruolo di trequartista, oltretutto ora che Boateng dovrà restare fuori dal campo per 40 giorni potrebbe accadere ancora più spesso eppure non sembra vestirsi bene di quell’abito deciso, combattivo e incisivo tipico del nostro Prince rossonero. Allegri ha commentato la sua prestazione con queste parole: “Emanuelson sta facendo discretamente bene, deve ancora trovare la giocata perfetta per crescere di autostima ma credo che arriverà presto; è un giocatore ordinato”, sono d’accordo su tutto soprattutto sul punto indicante la “giocata perfetta”, tutti possono sperare che succeda qualche miracolo e risvegliarsi più forti che mai, in ogni caso sono certa che il ragazzo sia ben disposto e molto volonteroso, si prodiga per la squadra e corre tantissimo ma sul fatto che sia “ordinato” dissento in toto. Il trequartista dovrebbe risiedere dietro le due punte mentre Emanuelson corre in mezzo al campo alla rinfusa trovandosi, spesso e volentieri, fuori dalla sua zona di copertura e, conseguentemente, lontano dalla traiettoria di passaggio per i compagni, costretto, in questo modo, a scaricare lateralmente o in dietro, errore che, contro il Novara, hanno commesso un po’ tutti ma lui sembra essere un po’ recidivo. A mio parere Allegri dovrebbe dargli qualche nuovo consiglio e trovare un metodo di allenamento adeguato a fargli assimilare il concetto. Un domani potrebbe davvero trasformarsi nel trequartista più forte al mondo ma ora..

Arianna Forni, Direttore – www.milanlive.it