Milan » Milan News » Milan-Juventus, conferenza stampa di Allegri: Ibra ha pagato per tutti, entrambe le squadre possono vincere, Thiago Silva no a centrocampo

Milan-Juventus, conferenza stampa di Allegri: Ibra ha pagato per tutti, entrambe le squadre possono vincere, Thiago Silva no a centrocampo

PRE MILAN-JUVENTUS, TIM CUP, ALLEGRI – In vista di questa sfida importante che permetterà alla squadra di continuare a sperare nella finale di Coppa Italia oltre a porre basi solide su cui preparare la sfida di Campionato contro i bianconeri ecco le dichiarazioni preventive di Mister Allegri, in conferenza stampa a Milanello: “Il campo non è in ottime condizioni, il freddo, giocare ogni tre giorni con pochi giocatori non è facile, dobbiamo stringere i denti e lottare, domani è importante riuscire a vincere e sperare nella finale. Non dobbiamo pensare a quello che potrebbe succedere, dobbiamo ragionare partita per partita. Questo stop in campionato per Ibra gli permetterà comunque di essere fresco per la Champions. Sarebbe stato meglio non perderlo, le statistiche lasciano il tempo che trovano, con lui abbiamo vinto tanto poi abbiamo vinto anche senza, credo che le cose siano differenti di anno in anno. Ha avuto un gesto non bellissimo ma capitano tante di queste cose non punite e oltretutto lui ha pagato per tutti. In questo momento la sfida di domani conta tanto anche per il Campionato. Credo che entrambe le squadre possano vincere, siamo al 50% e 50%. Non affrontiamo mai il discorso arbitri, alla fine dell’annata le decisioni a favore e contro si equivalgono, non è giusto andare a ridurre una partita a un episodio singolo, bisogna stare sereni, l’arbitro decide sempre per ciò che ha visto quindi non dico altro. Ibrahimovic è andato in difesa di Nocerino, vedremo il giudice cosa deciderà di fare. Non penso di avanzare Thiago Silva, domani abbiamo Nocerino squalificato e domenica Van Bommel, vedremo, anche perchè posso far giocare chi ho e con questi cercheremo di dare il massimo, bisogna saper soffrire per portare a casa punti importanti. Valuterò la formazione, devo decidere. Ho alcune soluzioni in testa e spero di avere la giusta ispirazione. In questo momento bisogna avere calma e serenità e pensare solo al campo, è l’unica cosa da fare per passare questo momento in cui ci sono mancati alcuni risultati, nel calcio non si può sempre vincere, siamo in linea con tutto. La Juventus è stata tanti anni senza vincere, ora hanno voglia e si vede benissimo dal carattere e dalla disponibilità dei giocatori, sono 20 turni che non perdono, hanno davvero voglia di lottare ma non dimentichiamoci anche le altre squadre come l’Udinese. Domenica non mi sono accontentato del pareggio ma è arrivato con una buona prestazione dove abbiamo concesso poco e creato abbastanza. Di clamoroso nel calcio non c’è niente, se la Juventus non avesse mai pareggiato avrebbe 10 punti più di noi, siamo in linea, loro stanno facendo grandi cose ma alla fine i punti per vincere un campionato sono sempre quelli. Pato sta meglio, anche Boateng, Aquilani lo valutiamo giorno dopo giorno, non so esattamente quando rientreranno, speriamo di averli per la sfida di Campionato con la Juventus. Maxi Lopez sicuramente non partirà dall’inizio ma a partita in conrso dovrebbe esserci, era tanto che stava fermo e oltretutto ha bisogno di tempo per conoscere i compagni. Non ho ancora deciso chi giocherà accanto a Ibra ma forse giocheranno insieme sia El Shaarawy e Robinho”.

Arianna Forni, Direttore – www.milanlive.it