Milan » Milan News » Milan-Arsenal, Thiago Silva: Dobbiamo sbagliare il meno possibile, Pato può fare la differenza, Henry un grandissimo

Milan-Arsenal, Thiago Silva: Dobbiamo sbagliare il meno possibile, Pato può fare la differenza, Henry un grandissimo

MILAN ARSENAL – Conferenza stampa di Massimiliano Allegri in vista del match contro l’Arsenal. Al fianco dell’allenatore rossonero anche il centrale di difesa Thiago Silva, che ha raccontato le proprie sensazioni: “In questa partita con l’Arsenal dobbiamo sbagliare il meno possibile, sono 180 minuti, se sbagli in casa sei fuori, dobbiamo, ripeto, sbagliare il meno possibile. L’Arsenal è una grande squadra, non si può parlare solo di Van Persie, dobbiamo stare attenti a tutti i giocatori di qualità che hanno, dobbiamo stare attenti a tutti. Il mio approccio? Quando giochi contro squadre importanti, senti motivazioni in più. Questa partita sarà di grandissima qualità, speriamo di fare il nostro gioco e di lavorare bene nella fase difensiva anche quando abbiamo la palla in attacco, spesso sbagliamo queste situazioni e con il Mister ci stiamo lavorando molto. Henry? La sua è una bellissima storia, non solo con l’Arsenal ma anche con la Francia. E’ un grandissimo giocatore e dobbiamo seguirlo con attenzione, se ha anche un piccolissimo spazio lui segna. Van Persie? Non so se lo fermerò, vediamo domani. Dobbiamo entrare in campo concentrati, non so chi e come fermerò. Il futuro non si conosce, aspettiamo domani. L’Arsenal ha una grandissima rosa, e anche noi. Sarà una partita bellissima per il pubblico, speriamo di fare bene domani anche per giocare più tranquilli la seconda partita, sia Van Persie che Henry possono decidere la partita in qualsiasi momento. Pato? e’ un grandissimo giocatore e una grandissima persona, sta lavorando molto bene, speriamo di vederlo rientrare il prima possibile e al livello più alto possibile. Se starà bene, può fare la differenza anche domani, anche al rientro. E’ molto giovane, Pato. Io mi considero uno dei leader di questa squadra, ma qui di leader ce ne sono tanti”.

La redazione di Milanlive.it