MILAN JUVENTUS – Lunga intervista di Giorgio Chiellini, difensore centrale della Juventus e della nazionale azzurra, concessa a Il Corriere dello Sport. Il bianconero è tornato a parlare della famosa spia in seguito a Milan-Juve di Coppa Italia: “Ambrosini mi ha accusato di fare la spia? Ho solo detto la verità rispondendo ad una domand,a nient’altro. Il Milan anche senza Ibrahimovic è comunque una grande squadra. Sapevo che i rossoneri si sarebbero ripresi dopo aver subito la sconfitta da parte nostra in Coppa Italia”. Poi sul match di sabato: “La partita di San Siro contro il Milan non sarà decisiva, lascerà ancora delle distanze colmabili. Credo che oramai per chi è dietro sarà difficile inserirsi nel discorso scudetto. Polemiche Conte-Allegri? Credo che non ci sia alcuna cattiveria nelle parole del tecnico rossonero, sono normali discussioni”. Infine su Pirlo: “Non abbiamo un Ibrahimovic, ma mettiamo in campo una determinazione ed una voglia che ci stanno dando ragione. E’ vero che Pirlo ha cambiato la Juve: ha voluto rimettersi in gioco e sta dimostrando di essere una persona ed un campione eccezionale. In giro leggo giudizi troppo affrettati: sia sull’Inter che nei mesi scorsi su gente come Pirlo e De Rossi”.

La redazione di Milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it