MILAN – L’ex rossonero, Stroppa, intervistato da Mediagol.it in occasione di Palermo-Milan, ha parlato di un Nocerino inedito, quello 17enne fra le fila dell’Avellino: “Se mi aspettavo il suo exploit in rossonero? Ho giocato con Nocerino ad Avellino quando lui era ancora piccolissimo. Aveva diciassette anni, veniva dalla Juventus, e si intravedeva già una personalità fuori dal comune, doveva solo maturare e crescere. Lo davano per vice Gattuso, ma lui oltre alla quantità abbina anche una buona qualità. Gli anni a Piacenza con Iachini lo hanno fatto crescere accentuando le sue qualità nell’attaccare la porta. Oggi il possesso palla del Milan lo aiuta ancora di più”.

La redazione di Milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it