Milan » editoriali » Dall’errore di Sheva contro il Liverpool alla parata di Abbiati su Van Persie, ora il cerchio si è chiuso

Dall’errore di Sheva contro il Liverpool alla parata di Abbiati su Van Persie, ora il cerchio si è chiuso

MILAN FORTUNA – 25 maggio 2005, una data che i tifosi del Milan non dimenticheranno mai. In quel funesto mercoledì sera a Istanbul si consumava una delle pagine più brutte della recente storia rossonera e non solo, la sconfitta contro il Liverpool in finale di Champions League. Una gara che aveva visto il Milan dell’allora tecnico Ancelotti andare in vantaggio per 3 reti a 0 per poi farsi recuperare nel secondo tempo, in una manciata di minuti. Ma quel match sarà ricordato anche per un altro episodio chiave, il famoso gol sbagliato di Shevchenko da “zero metri” contro un Dudek trasformato per l’occasione in Uomo Ragno. Un clamoroso errore che fece da presagio a quanto stava per accadere… Ieri sera, all’Emirates Stadium di Londra, si è rischiato di ripetere il patatrac di cui sopra. Ma contro il destino si è opposto Santo Subito (da ieri soprannominato così) Abbiati, che con una manona ha bloccato la rete del possibile 4 a 0 di Van Persie. 7 anni dopo si è forse finalmente chiuso il cerchio, la fortuna ha tolto al Milan qualcosa, e poche ore fa gliel’ha restituito…

La redazione di Milanlive.it