Milan » editoriali » Milan: Mister serenità e AllegriA (i convocati)

Milan: Mister serenità e AllegriA (i convocati)

MILAN, SERNITA’ E ALLEGRIA – Abbiamo trovato un Mister molto sereno, tranquillo, rilassato e sicuro di avere ancora molte possibilità per vincere questo scudetto. Tutto sommato il Milan è a un solo punto dalla Juventus ma essere un punto dietro a sette giornate dalla fine del Campionato, inoltre con lo scontro diretto a sfavore, dopo essere stati davanti di 4 punti e dopo averne persi 5 nel giro di due partite, significa che, analizzando in maniera oggettiva la situazione, i rossoneri siano incappati in una notevole regressione di squadra è, per questo normale percepire sfiducia da parte dei tifosi e, presumibilmente, della società. Questo non vuol dire che le chance di vincere lo scudetto siano azzerate ma palesa quanto sia importante cambiare radicalmente qualcosa e in fretta.

Per la sfida contro il Chievo torneranno a disposizione giocatori importanti come Seedorf, Nesta, Flamini, tornerà Strasser, fondamentale in quanto non avremo né Van Bommel né Ambrosini, ci sarà la possibilità di rivedere in campo Gattuso e magari anche Yepes, dimenticato dalla sfida del girone d’andata proprio contro il Chievo. La situazione non è delle migliori, credo che Allegri, con tutta la sua apparente serenità, non sia così Allegro, sicuramente ha le sue preoccupazioni e sa che con questi convocati – Abbiati, Amelia, Piscitelli, De Sciglio, Mexes, Nesta, Zambrotta, Yepes, Emanuelson, Flamini, Gattuso, Muntari, Nocerino, Seedorf, Strasser (n. 24), Valoti (n. 57), Cassano, El Shaarawy, Ibrahimovic, Maxi Lopez, Robinho – non sarà per niente facile ribaltare di nuovo la situazione, in considerazione dell’andamento stagionale della Juventus. In ogni caso: “nei momenti di difficoltà il Milan ha sempre dimostrato di saper reagire” e sono certa che ci proveranno fino alla fine.

 

Arianna Forni, Direttore – www.milanlive.it