Calciomercato Milan, esclusiva Alberti: Balotelli al Milan o all’Inter, con Tevez persa occasione clamorosa, che errore Maxi Lopez!

CALCIOMERCATO MILAN ALBERTI ESCLUSIVA – Per il Milan è un periodo un po’ particolare: i risultati non arrivano, il gioco manca ed i tifosi mugugnano. Con Allegri costantemente in bilico, ai Milan serve una vera e propria scossa, possa essa provenire da un nuovo allenatore, o dal mercato. Riguardo ad operazioni passate e future a tinte rossonere, abbiamo sentito  Josè Alberti, noto agente di mercato e grande esperto di mercato argentino, che in esclusiva ai microfoni di MilanLive ha così parlato:

Tanto si era parlato a gennaio dell’operazione Tevez-MIlan e Pato al PSG. Sono passati adesso 8 mesi. Chi ci ha guadagnato di più: il Milan tenendo Pato o il City tenendo Tevez?

Il Manchester City perché Tevez ora come ora è indispensabile. Il Milan non l’ha preso non so per quale motivo. Loro sapevano perfettamente che Thiago Silva ed Ibrahimovic sarebbero andati via, io lo avevo detto già 3 mesi prima. Io sono fuori da queste situazioni, conosco alcuni dirigenti del Manchester City, del Milan non mi sono occupato in prima persona dell’affare, ma si sapeva che il Milan avrebbe venduto questi giocatori al PSG. Tra l’altro in quel momento là Tevez non lo voleva nessuno per colpa del rendimento, del suo comportamento. Non giocava da 3 mesi ed il Milan ha perso così un occasione clamorosa.

A parer suo, ci sono margini per una riapertura ed un nuovo arrivo di Tevez in rossonero? Magari gennaio o giugno prossimi?

Mah il problema del City è che Balotelli non sta andando come dovrebbe. Se Balotelli si comportasse bene e non combinerebbe i danni che invece fa, io credo che il Manchester City potrebbe pensare davvero di cedere Tevez. Ed invece non è così. Balotelli aveva promesso di maturare ed invece non lo ha fatto. Come giocatore non si discute assolutamente, ma è il suo comportamento che lascia a desiderare. Al momento è più facile che vada via Balotelli: può andare proprio al Milan o magari all’Inter.

Ed intanto Maxi Lopez, che era arrivato a Milano, sta facendo bene alla Samp. Un altro errore rossonero non tenerlo?

Mah sì. Guarda Maxi Lopez è un giocatore che se va male male male fa 15 gol in una stagione. Se ha una squadra che gioca per lui, è il classico rapinatore d’area. Non capisco davvero perché lo hanno lasciato così velocemente dopo averlo preso. Era stato pure bravo quando era sceso in campo. A volte non capisco le strategie di gente che sta nel calcio da 40 anni…

Cosa manca secondo lei a questo Milan per far bene?

Manca Pirlo. Come si fà a cedere a parametro zero Pirlo? E poi prendere uno come De Jong per il centrocampo? Uno come Pirlo non lo trovi da nessuna parte, come fai a farlo partire così? Soprattutto il Milan che, insieme al Boca la squadra con più titoli al mondo, dovrebbe avere in squadra 5/6 giocatori capaci di giocare bene la palla per imitare le squadre che fanno un gran gioco come il Barça, lo Shakhtar Donetzk, che è una delle migliori squadre d’Europa. Manca un regista di centrocampo, su tutti…

E’ chiaro che ormai Allegri sia sulla graticola. Chi secondo lei può essere il nome giusto per sostituire il tecnico livornese?

Rafa Benitez, lo dico da 20 giorni. Dalla sconfitta interna con la Sampdoria. Non ho dubbi che Rafa Benitez sarà il nuovo allenatore del Milan.

Mauro Piro – www.milanlive.it