Milan » Milan News » Milan-Inter, la conferenza di Allegri: Cassano è straordinario, Inter favorita, El Shaarawy non è come Sheva

Milan-Inter, la conferenza di Allegri: Cassano è straordinario, Inter favorita, El Shaarawy non è come Sheva

MILAN INTER CONFERENZA STAMPA ALLEGRI LIVE – Di seguito le principali dichiarazioni di Mister Massimiliano Allegri in vista della sfida di domenica sera, il derby Milan-Inter.

“Il derby è una partita a se, noi siamo stati i favoriti l’anno scorso e due anni fa. Loro sono avanti 5 punti quindi sono loro i favoriti. La vittoria contro lo Zenit può significare tanto e niente, dipende cosa faremo domani. Io spero di passare una bella sosta visto che avremo 15 giorni di stop. Fare risultato sarebbe importante ma sappiamo che è difficile visto l’avversario molto forte, esperto. Hanno giocatori come Cambiasso, Cassano, Milito, esperta, furba, tecnica e dovremo fare una grande partita, dovremo essere più furbi di loro. La furbizia serve, non basta solo il gioco arioso. Per vincere campionato e Champions ci vuole anche quello. A volte bisogna essere svegli, furbi e non soltanto giocare il bel calcio. E’ una cosa che si acquisisce con esperienza e l’Inter ce l’ha. Non invidio niente all’Inter. Son contento dei miei ragazzi, che hanno tecnica, entusiasmo e lo stanno dimostrando. Ogni tanto facciamo errore che dobbiamo eliminare perchè concediamo troppo agli avversari.

El Shaarawy erede di Sheva? Ha caratteristiche diverse dall’ucraino. Il Faraone è solo all’inizio, deve dimostrare di poter rimanere al Milan. Deve cresce sotto tanti punti di vista anche se rispetto all’anno scorso è cresciuto molto, annata in cui ha acquisito esperienza. Quest’anno è partito avvantaggiato rispetto a De Sciglio che l’anno scorso ha giocato poco”.

“Non ho in mente nulla di particolare per il derby. Mercoledì abbiamo finito giocando a 3. Oggi l’ultimo allenamento poi domani valuterò anche se penso che comunque l’Inter giocherà con il sistema di gioco delle ultime volte. Dovrò valutare come potrebbe andare la partita e sceglierò il modulo di conseguenza. Ambrosini e Antonini li valuterò oggi; il primo ha qualche problemino mentre il secondo è affaticato. Comunque la squadra sta crescendo ma dobbiamo migliorare molto la fase difensiva”.

“Dovremo essere più precisi nei cross, Pazzini o Bojan? Valuterò oggi, ad ora non so. I tifosi con noi sono stati eccezionali soprattutto nelle due partite in casa perse durante le quali hanno incitato fino alla fine. Domani sera non faranno mancare il loro apporto”.

Cassano è straordinario, come passa la palla lui non ve ne sono molti nel mondo. Bisognerà stare molto attenti quando avrà la palla. Antonio con noi ha giocato spesso. Il primo anno è stato determinante nello scudetto. Il secondo anno era partito che stava giocando tutte le partite poi purtroppo ha avuto il problema al cuore. Poi è rientrato e se è andato agli Europei lo debba al Milan, non a me. E’ stato per noi un giocatore importante e viceversa”.

“Domani il presidente Berlusconi sarà in Russia, era molto contento della vittoria con lo Zenit e quindi lo vedremo al più presto. Lui è sempre vicino alla squadra ed è contento di ciò che stiamo facendo”.

“Le due reti prese contro lo Zenit poteva tagliarci le gambe, soprattutto in questo momento delicato, invece la squadra ha reagito bene, ha ripreso in mano la partita. Alla fine comunque conta il risultato e la squadra ha dei meriti in quello che ha fatto. Abbiamo reagito con cattiveria soprattutto in difesa, e così facendo è più difficile prendere gol anche se Hulk ci ha creato indubbiamente dei pericoli. Stiamo migliorando sul piano del gioco ma dobbiamo ancora migliorare l’aspetto difensivo, ma non inteso come 4 difensori ma come blocco di squadra. Dei difensori che ho a disposizione tutti sono affidabili. Sugli esterni Antonini e De Sciglio stanno giocando bene mentre Abate sta crescendo dopo un paio di problemi muscolari ed ha bisogno di trovare la giusta condizione”.

Non mi sento tranquillo perchè questa parola non mi piace. Noi dobbiamo migliorare e nella partita contro lo Zenit abbiamo fatto degli errori. Dobbiamo superare alcuni problemi velocemente, paghiamo una sorta di inesperienza e non abbiamo la malizia giusta. I ragazzi comunque lo sanno e di giorno in giorno mettono più attenzione in queste cose durante l’allenamento”.

Boateng gioca condizionato dal problema alla mano. Forse da domani ce l’avrà più libera e quindi sarà anche lui più libero mentalmente. Ci da comunque molta fisicità, deve fare molto di più, e farà sicuramente una buona annata. El Shaarawy nel 3-5-2 da esterno? Penso che lui giochi meglio dalla metà campo in avanti anche se ha grande velocità”.

24 ore di vantaggio? Stramaccioni ha lasciato a casa i giocatori principali in vista del derby quindi… Abate ha paura di Milito? Lui ha fatto dei buoni derby, si tratta solo di errori tecnici e ha fatto buone partite, non ha alcun blocco psicologico”.

La redazione di Milanlive.it