Milan » editoriali » Champions League, Malaga-Milan 1-0: voti e pagelle del match

Champions League, Malaga-Milan 1-0: voti e pagelle del match

 

FASE A GIRONI | 3^ GIORNATA – Risultato finale: Malaga-Milan 1-0

MALAGA (4-2-3-1): Caballero; Jesus Gamez; Demichelis, Weligton, Eliseu; Camacho, Iturra; Joaquin, Isco, Portillo; Saviola. All.: Pellegrini.
A disposizione: Kameni, Onyewu, Iturra, Duda, Seba Fernandez, Santa Cruz, Olinga.

MILAN (3-4-3): Amelia; Bonera, Acerbi, Mexes; De Sciglio, Ambrosini, Montolivo, Constant; Emanuelson, Pazzini, El Shaarawy. All.: Allegri.
A disposizione: Gabriel, Zapata, Antonini, Yepes, Nocerino, Flamini, Bojan, Pato.

Marcatori: Joaquin 64′.
Ammoniti: Montolivo, Constant, Mexes, Bonera, Iturra.
Espulsi: nessuno.

Pedro Proença (POR) (Arbitro) voto: 5
Tiago Trigo (POR)
 (Guardalinee) voto: 5
Bertino Miranda (POR)
 (Guardalinee) voto: 5
Duarte Gomes (POR) (Giudice di porta) voto: 4
João Capela (POR) (Giudice di porta) voto: 6
UOMO PARTITA MILANLIVE: Joaquin !!
VOTI & PAGELLE DEL MATCH FIRMATE DALLA REDAZIONE DI MILANLIVE.IT
M A L A G A – 
| CABALLERO voto: 6 |
| J. GAMEZ voto: 6.5 | DEMICHELIS voto: 6+ | WELIGTON voto: 6 | ELISEU voto: 6.5 |
| CAMACHO voto: 6.5 | ITURRA voto: 7 |
| JOAQUIN voto: 7+ | ISCO voto: 7- | PORTILLO voto: 6 |
| SAVIOLA voto: 5 |
| ALL. PELLEGRINI voto: 7 | 
 M I L A N – 
AMELIA 6: Qualche buon intervento per il numero 1 rossonero su due tiri da fuori area prima di Isco nel primo tempo con un grande rasoterra, e poi di Eliseu nel secondo tempo, autore di un gran tiro dalla distanza destinato nel sette che il portiere romano mette in angolo, poi non concesso dall’arbitro.
MEXES 5.5: Nulla da segnalare per il francese che fa il suo semplice lavoro in una posizione inedita per lui, largo a destra nella difesa a tre. Si da da fare nella ripresa in fase offensiva andando a colpire di testa nell’area avversaria: crea anche una grande occasione con un tiro d’esterno destro sugli sviluppi di un angolo che manda fuori di poco, complice anche una leggera deviazione avversaria.
BONERA 5: Anonima la gara del 25 rossonero che aspetta sempre l’avversario senza mai cercare un anticipo. Squadra troppo chiusa in difesa  e questo a lungo andare si paga. Bisognava pressarli un po’ più alti. Non è accettabile per una squadra come il Milan entrare in campo con un atteggiamento così difensiva.
ACERBI 4.5: Da una difesa a cinque, chiusa per gran parte della gara non ci si aspetta che conceda tutte queste occasione ad un avversario mediocre seppur padrone di casa, ma questo Milan, con certi elementi, è capace di tutto ma non di stupire positivamente i propri tifosi.
Dal 79′ BOJAN s.v.
DE SCIGLIO 6: Alterna buone giocate ad alcune disattenzioni e leggerezze che lasciano un po’ preoccupati, ma alla lunga è positiva la sua gara. Pericoloso un paio di volte con i suoi cross da destri che i compagni non hanno saputo sfruttare.
AMBROSINI 6: Grande dispendio di energie per il capitano in mezzo al campo che dà tutto quello che ha in corpo. Dovrebbero prendere tutti esempio da lui. Restano comunque una serie di indecisione quando si trovano il pallone fra i piedi che rallentano pesantemente la manovra offensiva rossonera già lenta di suo.
MONTOLIVO 6.5: Indispensabile in mezzo al campo. Dà i tempi e le geometrie alla squadra. Grande intesa con De Sciglio, ottimi i suoi lanci a tagliare il campo, ma spreca innumerevoli palloni a causa dei pochi movimenti in avanti dei compagni.
CONSTANT 5: Schierato a sorpresa largo a sinistra, fa quel che può in fase difensiva, quasi nulla in quella offensiva. Causa il rigore (regalato ai padroni di casa dal giudice di porta) che Joaquin calcia sopra la traversa.
Dal 69′ PATO 5: completamente fuori condizione il brasiliano che non è per niente utile alla causa rossonera.
EMANUELSON 5: Mediocre la sua prestazione. Gioca un tempo in attacco con pochissimi sussulti, poi a metà del secondo tempo si sposta esterno di difesa sulla sinistra facendo anche meno.
EL SHAARAWY 6+: Ha un occasione clamorosa per tempo per siglare un gol che a questo Milan serve come l’ossigeno. Nel primo tempo sbaglia un rigore in movimento servito da Emanuelson al centro dell’area. Nella ripresa sul risultato di 1 a 0 in favore del Malaga prova una magia: lancio lungo dalla difesa, stop a seguire col petto e sinistro al volo che l’estremo difensore avversario respinge in angolo.
PAZZINI 5.5: Lotta nei duelli aerei contro Demichelis senza vincerne quasi mai uno. Non viene mai servito come si deve ma lui fa molto poco per farsi vedere dai compagni in posizione favorevole.
ALL. ALLEGRI 4: Squadra colpevolmente chiusa in difesa che non riesce mai ad alzare il baricentro per mettere pressione agli avversari. Subisce troppo l’iniziativa degli spagnoli che dopo tanti tentativi a vuoto, riescono a bucare la fragile difesa rossonera. Boateng viene mandato in tribuna ma la soluzione non deve essere questa, posizionarlo in mezzo al campo a lottare coi compagni potrebbe essere una soluzione migliore, o quanto meno da provare. Emanuelson prima gioca esterno d’attacco, poi esterno di difesa ma spesso la scelta migliore sta a metà: dunque adattarlo in attacco e in difesa è alquanto inutile, tanto vale farlo giocare in una posizione che conosce meglio e nella quale può sfruttare maggiormente le proprie qualità. E’ giusto provare e cambiare moduli, ma la storia rossonera insegna che la difesa a 5, o a 3, non ha quasi mai portato ad alcun risultato. Va bene difendersi ma la miglior difesa è sempre l’attacco e per segnare bisogna proporre gioco. Speriamo bene nelle prossime partite, cercando di non ripetere certe figuracce.
Giacomo Giuffrida – www.Milanlive.it