Milan » editoriali » 12^ Giornata Serie A, Milan-Fiorentina 1-3: voti e pagelle del match

12^ Giornata Serie A, Milan-Fiorentina 1-3: voti e pagelle del match

VOTI E PAGELLE DEI ROSSONERI – Risultato finale: Milan-Fiorentina 1-3

MILAN (4-2-3-1): Abbiati; De Sciglio, Mexes, Bonera, Constant; Ambrosini, Montolivo; Emanuelson, Boateng, El Shaarawy; Pato. All.: Allegri.
A disposizione: Amelia, Gabriel, Zapata, Acerbi, Yepes, De Jong, Flamini, Nocerino, Niang, Bojan, Pazzini, Robinho.
Squalificati: nessuno.
Indisponibili: Mesbah, Strasser, Didac Vilà, Muntari, Antonini, Abate.

FIORENTINA (3-5-2): Viviano; Roncaglia, Rodriguez, Savic; Cuadrado, Aquilani, Pizarro, Borja Valero, Pasqual; Ljiajic, Toni. All.: Montella.
A disposizione: Neto, Lupatelli, Hegazy, Cassani, Tomovic, Mati Fernandez, Migliaccio, Olivera, Romulo, El Hamdaoui, Llama, Seferovic.
Squalificati: nessuno.
Indisponibili: Camporese, Jovetic.

Marcatori: Aquilani 10′; Borja Valero 38′; Pazzini 60′; El Hamdaoui 87′.
Ammoniti: Pizarro, Bonera, Roncaglia, Borja Valero, Ambrosini, Aquilani, Mexes.
Espulsi: nessuno.

Romeo (Arbitro) voto: 6.5 
Barbirati (Guardalinee) voto: 7
Grilli (Guardalinee) voto: 6.5
Calvarese (Giudice di porta) voto: 7
Ciampi (Giudice di porta) voto: 7

UOMO PARTITA MILANLIVE: FACUNDO RONCAGLIA !!

VOTI E PAGELLE DEL MATCH FIRMATE DALLA REDAZIONE DI MILANLIVE.IT

– M i l a n –

ABBIATI 5.5: Poco può sui tre gol della Fiorentina, la difesa e il poco pressing della squadra sono state le vere cause dei tre gol, e della sconfitta in generale.

DE SCIGLIO 5.5: Poca spinta sulla fascia durante la prima frazione di gioco. Nella ripresa ha maggiore spazio per attaccare ma non punta mai l’avversario senza riuscire quasi mai a mettere in serie difficoltà gli avversari con dei cross pericolosi.

MEXES 4.5: Imbarazzante primo tempo del francese che non ne azzecca una. Disattento, così come i compagni di reparto, sul primo gol dei Viola dell’ex Aquilani. Deprimente l’errore sul raddoppio avversario di Borja Valero, che prima prende il tempo e supera Montolivo, poi lo punta a pochi metri dalla porta e viene saltato con estrema e clamorosa facilità (anche vincendo un rimpallo), piazzando col sinistro il pallone alle spalle di Abbiati. Secondo tempo propizia il gol della speranza rossonera mandando sul palo un gran colpo di tacco, e propiziando la segnatura di Pazzini. Subisce anche un ammonizione per fallo su Toni in ripartenza.

BONERA 5.5: Problema muscolare all’85esimo minuto di gara che lo costringe ad abbandonare anzitempo il rettangolo verde di gioco lasciando i suoi compagni in 10 e pregiudicando pesantemente un ultimo assalto al pareggio degli stessi. Problema che porta al KO del 3 a 1 che gela ogni speranza di rimonta.

CONSTANT 6: Il meno peggio in difesa. Cerca quasi sempre di fare qualcosa di importante quando supera la sua metà campo di appartenenza provando qualche giocata utile a rendere più pericolosa la manovra rossonera.

AMBROSINI 6: Le prova tutte il capitano per dare una scossa a questa squadra, che di giocare a calcio e correre per 90 minuti, non ne vuole proprio sapere. Lui c’ha provato e continuerà a provarci sempre, e questo è un gran merito.
Dal 75′ ROBINHO s.v.

MONTOLIVO 5.5: Amara la sua prima partita contro il suo passato. Nessuna giocata degna di nota che pregiudica la sua prestazione e quella dei compagni che senza un suo lampo di genio, sono completamente bloccati.

EMANUELSON 5: Incolore la prestazione per l’olandese che viene lasciato negli spogliatoi a fine primo tempo per far spazio allo spagnolo Bojan che si posiziona dietro le punte con Boateng largo a destra.
Dal 45′ BOJAN 5.5: Perfetto nel controllo, impreciso nell’ultimo passaggio. Questa è stata la grande pecca del giovane spagnolo che accende la luce con un paio di giocate che non concretizza con il passaggio giusto. C’è tanto da migliorare, il tempo è dalla sua parte, la squadra un po’ meno.

BOATENG 5: Pochi spunti importanti, nessuna giocata decisiva. Il riassunto dei 90 minuti del (ex) principe di Milano (?). Ci vogliono delle risposte il prima possibile da parte del numero 10 rossonero.

EL SHAARAWY 6: Sulla destra viola, sia Cuadrado che Roncaglia, sono due avversari molto tosti per il faraone che va sempre in difficoltà quando deve affrontarli. Combina poco rispetto alle ultime uscite. Si sposta anche dall’altra parte del campo per qualche minuto ma senza particolari sussulti.

PATO 4.5: Clamoroso l’errore dal dischetto al 35′ che cambia totalmente le sorti della gara e della sua prestazione. Ha il merito di guadagnarsi il rigore e il demerito di calciarlo. Sarebbe stato il gol del pareggio che avrebbe messo in gioco il Milan e invece, nemmeno 4 minuti dopo si ritrova sotto di due gol. Sostituito tempestivamente da Allegri a fine primo tempo.
Dal 45′ PAZZINI 6: Firma il gol della speranza con tap-in vincente a zero metri dalla porta e prova in qualche modo a svegliare la squadra che non riesce ad agguantare il pareggio nonostante qualche occasione sporadica.

Il clamoroso errore dal dischetto di Pato che calcia in curva.

ALL. ALLEGRI 5: Sbagliato l’atteggiamento con il quale manda la squadra in campo: troppo lunghi già nei primi minuti, poco pressing e tanto spazio quindi lasciato agli avversari, i quali sono riusciti a concretizzare subito in gol gli errori difensivi del Milan. A poco servono le urla negli spogliato durante l’intervallo (riportate dalcollega di Sky Sport) se non si da un impronta di gioco e mentalità alla squadra. Zero idee, zero pressing e tre gol (che potevano anche essere di più) subiti. Quarta sconfitta casalinga in campionato.

F i o r e n t i n a –

| VIVIANO voto: 6 | 

| RODRIGUEZ voto: 7 RONACAGLIA voto: 7.5 | SAVIC voto: 7 | 

| CUADRADO voto: 7 | AQUILANI voto: 6.5 | PIZARRO voto: 7 | BORJA VALERO voto: 7 | PASQUAL voto: 6.5 | 

| LJIAJIC voto: 6 | TONI voto: 6.5| 

| ALL. MONTELLA voto: 7 | 

Giacomo Giuffrida – www.Milanlive.it