Milan, Pedullà: Allegri andava esonerato, la società ha scelto l’assuefazione

MILAN ALLEGRI PEDULLA’ – Alfredo Pedullà, giornalista ed esperto di mercato, ha così commentato durante la trasmissione Mondaynight su Sportitalia la scelta del Milan di confermare Allegri: “Io credo che la società doveva liberare Allegri, per il bene del Milan ma anche del tecnico che ormai è una scatola vuota. Non si può parlare già del mercato. L’Atalanta con Bonaventura, Cigarini, Peluso ed altri giochi partite di quel tipo mentre il Milan è piatto nonostante una squadra con El Shaarawy, Boateng, Pato e tanti altri. La società non ha esonerato Allegri perché non ha alternative. Tassotti si sente vice nella vita e se la società intende andare avanti così deve mettere in contro che la situazione potrebbe complicarsi. La società ha scelto l’assuefazione“.