Milan » Milan News » Allegri: bella la visita del Presidente, col Napoli dobbiamo stare attenti, felice per El Shaarawy

Allegri: bella la visita del Presidente, col Napoli dobbiamo stare attenti, felice per El Shaarawy

NAPOLI MILAN ALLEGRI LIVE – Di seguito le principali dichiarazioni di Allegri nella conferenza stampa pre-Napoli-Milan.

“Contro il Napoli dobbiamo fare una partita atletica molto importante, cercando di crescere e superare le disattenzioni degli scorsi match”.

“Queste giornate con Berlusconi fanno solo che bene sia per me che per i giocatori, soprattutto per i giovani che non l’hanno mai conosciuto. Il presidente è in grande forma e a me fa molto piacere quello che mi ha detto, ma comunque già lo sapevo e me l’aveva già detto in privato. Sono legato a lui a livello affettivo e ha dimostrato di starmi vicino costruendomi una squadra importante che mi ha permesso di poter vincere. Quest’anno ha scelto una linea diversa che credo sia giusta e ci vorrà un po’ di tempo per tornare ai vertici. Ciò non deve essere comunque una scusante. Sarebbe bastato poco per trovarsi in una posizione migliore rispetto ad oggi”.

Al termine del primo tempo con la Fiorentina mi son arrabbiato dicendo ai giocatori che se lo facevamo apposta non ce l’avremmo fatta a combinare quello che abbiamo fatto, ovvero, i due gol sui falli laterali. La squadra ha le qualità per fare bene e attraverso questi momenti di difficoltà dobbiamo crescere dal punto di vista mentale e nel contempo anche tecnico e tattico. Abbiamo il dovere di risalire la classifica”.

“Vedremo quale schema attuare, cercando di mettere i giocatori in campo sfruttando le migliori caratteristiche degli stessi. Il problema principale è che abbiamo presi troppi gol per poca attenzione e poca cattiveria. Paradossalmente siamo la prima squadra come possesso palla nonostante la classifica e quindi, a maggior ragione, dobbiamo stare più attenti in difesa”.

El Shaarawy spero non riposi mai. Ha fatto una grande gara in Nazionale e Prandelli sta dando un ottimo esempio chiamando tanti giovani. El Shaarawy non l’ho gestito bene ma è stato lui stesso a gestirsi. Deve continuare così e capire che è un momento importante. E’ equilibrato e deve rimanere sereno perchè ha le qualità per diventare un grande giocatore anche se già in parte lo è. Nessuno si aspettava la sua crescita, sono molto contento per lui e per la società che l’ha preso”.

L’obiettivo è prima di tutto la gara col Napoli e poi il superamento dei Gironi di Champions”.

In aggiornamento…

La redazione di Milanlive.it