Milan » calciomercato milan » Calciomercato Milan, Alessandra Bocci: Balotelli? Ci sono buone possibilità di vederlo in rossonero, quel che conta è la classe

Calciomercato Milan, Alessandra Bocci: Balotelli? Ci sono buone possibilità di vederlo in rossonero, quel che conta è la classe

CALCIOMERCATO MILAN ROBINHO PATO DROGBA BALOTELLI STROOTMAN / Intervenuta ai microfoni di Calciomercato.it, Alessandra Bocci, nota firma de La Gazzetta dello Sport vicina ai rossoneri, ha trattato l’argomento attaccanti, con le possibili partenze di Robinho e Pato: “Credo che la cessione di Robinho sia molto probabile, la situazione è chiara e le offerte non mancano: non ha problemi con il Milan, ma vuole tornare in Brasile e la società finirà con l’accontentarlo, anche perché sarebbe assurdo tenere un giocatore che non vuole restare. Al 70-80% andrà via a gennaio. Per Pato invece la situazione è più complicata, soprattutto dopo quello che è successo lo scorso anno, quando l’affare era già chiuso e poi saltò per l’intervento di Berlusconi. Ora la situazione è diversa, ma è un precedente di cui tener conto“. Mercato in entrata? Da Balotelli a Drogba, ecco i nomi per l’attacco rossonero: “Ci sono più possibilità di vedere Balotelli al Milan (a giugno, ndr) che Drogba subito. E’ vero che per Super Mario ci sono problemi legati al costo del cartellino ed all’ingaggio, ma da sempre c’è una grande passione di Galliani per lui e soprattutto è giovane. Ha qualche problema di comportamento, ma già in passato i rossoneri hanno puntato su giocatori del genere, quello che conta maggiormente è la classe. All’arrivo di Drogba non credo molto, sebbene anche lui fosse un pallino di Galliani, visto che si è fatto tutto quel discorso sul ringiovanimento. Certo che, se dovessero partire sia Pato che Robinho, prendere l’ivoriano non sarebbe male visto che può giocare la Champions League“. Infine una battuta sul sostituto di De Jong: “C’è un forte interesse per l’olandese Strootman, che viene considerato il nuovo van Bommel, anche se è più tecnico. L’ingaggio rientra nei parametri dei rossoneri, ma il problema è il prezzo chiesto dal Psv Eindhoven per il cartellino“.

Fabio Alberti – www.milanlive.it