DE SCIGLIO – Una bella intervista rilasciata dal giovane Mattia De Sciglio a La Gazzetta dello Sport. Di seguito le dichiarazioni principali del giovane talento del Milan.

«Sono milanista dalla nascita, grazie a mamma e nonno».

«Questo gruppo mi ha accolto dalle giovanili come in una famiglia, e non è un modo di dire. Ecco perché il passaggio in prima squadra è stato semplice. Nesta è quello che mi ha aiutato di più. Infatti inizialmente volevo la sua numero 13».

«Il presidente Berlusconi? Intanto mi ha detto che il mio look va bene così. E poi di provare il metodo Garrincha: andare sul fondo, fintare il cross e servire chi si inserisce».

«Tassotti? Lui è un po’ il mio punto di riferimento, così come lo era Maldini nel mio immaginario quando ero piccolo. Tassotti mi sta insegnando molto. A fine allenamento mi fermo spesso con lui a esercitarmi sul cross, con entrambi i piedi. Ma devo migliorare nell’esplosività, mettere su muscoli in più. Il mister? So solo che Allegri dimostra di avere il coraggio di lanciare i giovani. Io, pur di giocare, vado anche in porta».

La redazione di Milanlive.it