MILAN DE SCIGLIO PATO ROBINHO – Mattia De Sciglio, talentuoso terzino sinistro rossonero, ha rilasciato un’interessante intervista per Milan Channel.

Sulla sua stagione ha detto: “Sono contento di quello che ho fatto fino ad ora. A inizio stagione mi ero posto un obiettivo che era quello di giocare un tot di partite ma non mi aspettavo di giocarne così tante prima della sosta natalizia. Questo è anche dovuto al periodo in cui si sono infortunati Abate e Antonini. Ho avuto modo di crescere e d’avere continuità e di dimostrare il mio valore. Giocare con continuità credo sia importante per qualsiasi giocatore, a maggior ragione per un giovane. Man mano che giochi acquisisci sicurezza e fiducia nei tuoi mezzi. Poi cresci anche a livello di gioco, di personalità ed è un’ottima cosa per un giovane come me“.

Sugli obiettivi per l’anno nuovo: “Per il 2013 il mio obiettivo è quello di rimanere concentrato e lavorare come ho fatto fino ad ora. Quando il mister mi chiamerà in causa mi devo far trovare pronto e continuare a dare il massimo. Adesso l’obiettivo è il campionato e poi penseremo alla Champions. Dobbiamo pensare partita dopo partita e dobbiamo dimenticare la sconfitta di Roma e pensare al Siena“.

Su alcuni compagni: “Abate? Ha molta più esperienza di me, sono già anni che gioca al Milan e in serie A. Io cerco di apprendere da ogni mio compagno qualche piccolo segreto. Pato e Robinho? Ci dispiace se dovesse partire anche solo uno di loro due.  Sono giocatori di grandissimo valore, come tutti i componenti della rosa. Quando va via un nostro compagno siamo sempre un po’ dispiaciuti perché si creano dei legami dentro lo spogliatoio. Ma queste cose fanno parte del calcio e noi andiamo avanti. Se arriverà qualcuno lo accoglieremo come abbiamo fatto con tutti gli altri.

Sui prossimi impegni del Milan: “Dobbiamo cercare di risalire il più possibile la classifica per arrivare nei primi posti ed evitare di lasciare punti per strada come abbiamo fatto a inizio stagione. Il Siena cercherà di fare la sua partita dando il massimo perché gioca contro il Milan. Anche loro non sono in una bella situazione e vorranno risalire un po’ la graduatoria. Noi dobbiamo giocare con cattiveria e intensità come nelle ultime partite per fare bene e portare a casa punti”.