Milan » Milan News » Milan-Siena, voti e pagelle Gazzetta dello Sport: Bojan il man of the match, De Sciglio non sfigura da centrale

Milan-Siena, voti e pagelle Gazzetta dello Sport: Bojan il man of the match, De Sciglio non sfigura da centrale

MILAN SIENA VOTI PAGELLE GAZZETTA – Di seguito potete visionare i voti e le pagelle Gazzetta dello Sport relativi alla sfida fra il Milan e il Siena, gara valevole per il diciannovesimo turno della Serie A 2012-2013 e conclusasi con il risultato di 2 a 1 in favore dei rossoneri. Il migliore dell’incontro in assoluto è stato Bojan Krkic, autore del gol che ha sbloccato il match e che ha dato il là alla vittoria rossonera. Bene anche il giovane De Sciglio che ieri è stato schierato nel ruolo di difensore centrale, a lui non congeniale.

MILAN 6
ABBIATI 6,5 Dopo 5 gare di campionato filate fuori,
piglia molto freddo che non lo ingessa quando Rosina
bussa per il potenziale 0-1. Lo evita bene.
ABATE 6 Nella prima parte il campo gli sembra
sempre troppo corto o stretto. Un paio di incursioni
nel proseguo lo fanno risalire.
DE SCIGLIO 6 Prima da centrale, l’esterno ragazzo
dimostra a lungo di non perdere naturalezza anche in
una zona non proprio sua. Però è in ritardo e va di
spalle su Paolucci che infila il 2-1.
ACERBI 6 E’ l’unico difensore puro a disposizione,
ogni volta che la palla lo avvicina sembra che
succeda qualcosa di brutto al Milan. Errori gravi però
non se ne vedono. Suo il miglior score di passaggi utili
della gara: 54 esatti, due negativi.
CONSTANT 5,5 Alterna giocate normali a
sciocchezze e dopo una di queste in area avversaria
viene cambiato (ma per infortunio).
ANTONINI 5,5 Anche se il Milan è più disteso dopo il
vantaggio, non dà impressione migliore del suo
predecessore a sinistra: anche 4 palle perse..
MONTOLIVO 5,5 Tenero e banale per un tempo,
leggermente più costante dopo, ma senza toccare
livelli consueti: 13 palle perse.
AMBROSINI 6 Se la partita non decolla lui riesce a
restare in pista con alcuni recuperi e rincorse per
evitare danni peggiori dei rivali.
NOCERINO 5 Senza velocità e giustezza, è il primo
cambio, logico, di Allegri.
h 7 IL MIGLIORE
BOJAN
Una rete, il lancio per il rigore, un’azione appena
entrato che fa capire come può cambiare la gara. E’ il
classico innesto che rivolta la giornata.
BOATENG 6 Prende fischi e non buuh dopo alcuni
sgorbi del primo tempo, quindi gli va meglio che a
Busto. Da trequartista a punta esterna nel 4-2-3-1
risulta invece determinante a destra, non solo per il
cross dell’1-0.
PAZZINI 6 Fuori tempo e fuori partita, ma se non ci
arriva con il fisico ci prova con il mestiere: crolla al
tocco di Felipe, infila il rigore senza imitare alcuni
errori dei compagni passato. Otto centri in un girone.
Salterà la Samp per squalifica.
EL SHAARAWY 6,5 E’ l’unico che riesce a rompere la
noia e la muraglia del Siena. La percentuale di
realizzazione però non migliora per un buon riflesso di
Pegolo e la mira errata su una zuccata.
ALL. ALLEGRI 6,5 Le difficoltà del Milan erano visibili
anche dal terzo anello, lui se ne accorge e cambia il
vestito dopo neanche un’ora: 4-2-3-1 è l’abito giusto
per uscire eleganti da una giornata infida.

PEGOLO 6 Una sola parata, non se lo aspettava: è
bravo a non farsi fregare sul tempo da El Shaarawy,
uno specialista nel ramo
h6,5 IL MIGLIORE
NETO
E’ un pezzo pregiato sul mercato e per far salire
ancor di più il suo prossimo contratto (Napoli?)
sbaglia quasi nulla.
PACI 5 Molte respinte, sul breve però non può
competere con le punte rossonere, viene bevuto in
dribbling dal faraone. In ritardo sull’ 1-0.
FELIPE 5,5 Avesse alzato le braccia sullo sprint con
Pazzini, non sarebbe successo il caos-rigore. Ma è
stato più furbo l’attaccante.
ANGELO 6 Più centrocampista che difensore,
secondo natura: va a prendersi l’assist del 2-1. Il giallo
gli costerà la squalifica.
VALIANI 6 Molto movimento, nel primo tempo chiude
bene il lato destro insieme a Angelo, scalando quando
il brasiliano saliva. Corre fino al cambio.
PAOLUCCI 6,5 Primo centro in campionato. Non
serve per la rimonta ma per se stesso.
D’AGOSTINO 5,5 Talvolta gli tocca anche Boateng,
certe uscite poco pulite gli abbassano il rendimento.
BOLZONI 5.5 Entra quando i rivali sono superiori
sulla trequarti.
VERGASSOLA 6 Viaggia in zona Montolivo e riesce
spesso ad annebbiarne le idee.
DEL GROSSO 5,5 Appena il Siena conquista palla lui
sale: palla gol per Rosina, però fatica troppo quando
gli arriva addosso Boateng. La fascia si apre.
BOGDANI 5,5 Partita difficile, qualche tafferuglio e
nulla più. Non sfrutta alcuni tremori rossoneri.
ROSINA 5,5 Ha il compito della prima chiusura alta, lo
svolge con dinamismo: gli arriva però l’unica
occasione del Siena fino al gol e non giustizia Abbiati.
REGINALDO 5,5 Aiuta poco quando il Siena va sotto.
ALL. IACHINI 6 Seconda gara in campionato,
seconda sconfitta. Se la gioca senza chiudersi in
area, ma spostando il pressing più avanti. Affondato
da due reti che contesta.

La redazione di Milanlive.it