Milan » calciomercato milan » Milan, Berlusconi esonera di fatto Allegri. Divorzio ormai certo a fine stagione

Milan, Berlusconi esonera di fatto Allegri. Divorzio ormai certo a fine stagione

MILAN BERLUSCONI ALLEGRI – Silvio Berlusconi, patron del Milan, ieri sera è stato ospite alla trasmissione Lunedì di rigore su Antenna 3. Alle precisa domande “Lei ha mai pensato di esonerare Allegri?” e “Allegri può essere l’allenatore del futuro per il Milan“, il presidente onorario rossonero ha risposto “Passiamo alla prossima domanda“.
Oggi a Mediaset è stato intervistato da Carlo Pellegatti ed ha provato a rimediare parlando del buon rapporto che vi sarebbe col tecnico livornese e di una conferma sulla panchina del Milan legata ai risultati ottenuti in questa annata.

La sensazione è Berlusconi abbia da tempo deciso che Allegri non sarà l’allenatore del Milan nella prossima stagione.
E’ da tempo che ormai l’ex premier palesa insofferenza verso il suo allenatore. Ricordiamo tutti nello scorso aprile quando sulle tribune di San Siro fu visto criticare molto animatamente il gioco espresso dalla squadra durante Milan-Barcellona di Champions League.
Inoltre nella prima visita stagionale a Milanello affermò che si stava lavorando per portare Guardiola in rossonero. Successivamente la pista Guardiola è naufragata ed Allegri è stato confermato, ma solo apparentemente.
I fatti dimostrano che Allegri è ormai stato scomunicato, anzi esonerato, da Berlusconi. La sua permanenza sulla panchina del Milan è dovuta solamente a motivi di carattere economico. Se fosse stato esonerato, infatti,  avrebbe comunque percepito per intero lo stipendio fino al 2014 senza allenare.
Al termine di questa stagione si cercherà probabilmente di trovare un accordo per sancire un divorzio anticipato.

Matteo Bellan – www.milanlive.it