Milan » calciomercato milan » Calciomercato Milan, l’agente Giuliani sulla trattativa per Robinho: Il Milan non vuole svendere il brasiliano

Calciomercato Milan, l’agente Giuliani sulla trattativa per Robinho: Il Milan non vuole svendere il brasiliano

Milan News Mercato-La redazione di TMW ha intervistato Nicola Giuliani, agente FIFA ed esperto di calcio brasiliano, per parlare delle numerose trattative che ci sono fra l’Italia e il Sudamerica:

Che mercato si aspetta in Italia?
“Gennaio sarà sulla falsa riga del mercato degli ultimi 18 mesi in cui vige un’austerity clamorosa. Se non si cambia modo di fare management e si copiano i modelli inglesi e tedeschi il calcio italiano sarà sempre più in difficoltà”.

 

Lei è anche esperto di calcio sudamericano. Alla fine il Corinthians ha strappato Pato al Milan facendo uno degli investimenti più importanti del mercato brasiliano, raramente si spendono 15 milioni di euro…
“E’ un trend che ha una sua origine. Da tempo le cose sono cambiate grazie ad un miglioramento economico e politico di questi paesi. Mentre l’Europa e l’Italia soprattutto si sono indeboliti il mercato brasiliano ha preso piede ed è migliorato parallelamente alla condizione del Paese. Sarà sempre più difficile comprare in Sudamerica perché questi club hanno un potere d’acquisto maggiore rispetto al passato. Poi il Brasile avrà una serie di manifestazioni come Mondiali e Olimpiadi che lo faranno sviluppare ancora di più. Io dico sempre che il caso simbolico è Neymar. Dieci anni fa non sarebbe mai successo che un giocatore del genere sarebbe rimasto al Santos e lo utilizzavano per fare una grossa plusvalenza. Ora invece hanno la capacità di trattenerlo perché non sono in difficoltà economiche”.

 

Però il Santos non riesce ad arrivare a 10 milioni per Robinho, come mai?
“Secondo me perché il Milan vuole vendere Robinho e non svenderlo quindi tiene un prezzo abbastanza alto. Binho è un giocatore che fa ancora la differenza e il Milan è felice di tenerlo per questo ha proposto un prezzo alto. I rossoneri vogliono privarsi del giocatore solo a condizioni vantaggiose e il Santos lo sa per questo tira sul prezzo e non arriva ai 10 milioni. Binho è un giocatore importante in Brasile e lui vorrebbe tornare per mettersi in mostra agli occhi di Scolari che tiene conto dei giocatori che restano in patria. Alla fine però il Milan secondo me ha fatto bene a tenerlo”.

 

Elmar Bergonzini-www.Milanlive.it