CALCIOMERCATO MILAN – Brusca frenata nella trattativa Real-Milan per Kakà, ma l’operazione si può ancora riaprire. Nella giornata odierna si terrà infatti un nuovo contatto fra le parti in gioco su mediazione di Ernesto Bronzetti, al lavoro senza sosta per trovare una soluzione. Le Merengues chiedono 12 milioni di euro a fronte di un investimento di 3 anni e mezzo fa pari a 67 milioni di euro. Il Milan dovrà fare un piccolo passo in avanti dopo che Kakà si è detto disposto a decurtarsi in maniera importante l’ingaggio. Lo stesso Ricky potrebbe divenire fondamentale nella trattativa e non è da escludere che spinga affinchè venga ceduto, ammorbidendo di conseguenza la posizione delle Merengues che hanno detto no al prestito secco per 30 mesi. Il tutto si deciderà nelle prossime ore così come sono attese nuove dal fronte Balotelli. Ieri Raiola, oltre a lasciar aperto uno spiraglio, ha commentato così la famosa clausola pro-Inter: «Esiste un accordo tra le due società, ma ciò non vieta al giocatore di scegliere un’altra destinazione». Tutto è possibile quindi e l’operazione con il Milan sarebbe accelerata da una cessione di Abate e Robinho.

La redazione di Milanlive.it