CALCIOMERCATO MILAN – Intervistato da Radio 2 l’allenatore del City, Mancini, ha parlato così del trasferimento di Balotelli al Milan.

“Balotelli è un giocatore giovane e noi speravamo di tenerlo tanti anni, poi il Milan ha iniziato la trattativa con la nostra società e le cose sono andate diversamente. Con lui ed El Shaarawy, il Milan ha il miglior attacco del campionato”.

“Ho detto a Mario che se fosse rimasto sarei stato contento, ma la decisione spettava solo a lui e credo che sia felice di tornare in Italia. Mario in Inghilterra era amato da tutti. Poi è arrivata la proposta del Milan e credo che sia una cosa buona per l’Italia aver riportato un giocatore italiano in un momento in cui tanti campioni vanno via”.

“Ho sentito Galliani, che mi ha ringraziato ma loro sono abbastanza esperti, non hanno bisogno del mio aiuto. Mario è un bravissimo ragazzo, deve solo capire che ha avuto una grande fortuna: quella di saper giocare a calcio, perchè la vita di un calciatore passa in fretta. Basta pensare ad Adriano: era il miglior giocatore del mondo, nel giro di pochissimo tempo è scomparso”.

“La cessione di Mario? Fino alla scorsa settimana era impossibile, perchè non c’erano offerte. La trattativa è cominciata tre giorni fa, il Milan ha iniziato a parlare con il club, hanno fatto un’offerta. Abbiamo parlato, pensando che fosse qualcosa di positivo per tutti, per Mario di tornare in Italia e andare a giocare in una grande squadra come il Milan”.

La redazione di Milanlive.it