Milan » Milan News » Puyol: Partita difficile. Se avessi lasciato il Barça avrei voluto venire al Milan, la mia seconda squadra

Puyol: Partita difficile. Se avessi lasciato il Barça avrei voluto venire al Milan, la mia seconda squadra

PUYOL BARCELLONA MILAN – Carles Puyol, capitano del Barcellona, si è così espresso in conferenza stampa sulla partita che domani sera vedrà i blaugrana sfidare il Milan a San Siro:

“Il Milan è una buona squadra. Ha cambiato molte cose rispetto all’ultima stagione, ma ora sono molto migliorati e sarà una partita difficile. Rispettiamo una squadra storica come il Milan. Ci sono giocatori che stanno vivendo un buon momento, questa stagione c’è un progetto nuovo, molti giocatori se ne sono andati. Adesso stanno crescendo molto, sono in un buon momento. Noi dobbiamo giocare il nostro calcio. Lo stile spagnolo è più divertente, quello italiano non è altrettanto brillante ma è competitivo. Nello spogliatoio sappiamo di dover fare le cose per bene per potere passare. Non c’è un solo giocatore da temere. Pazzini, Bojan,…c’è da rispettare tutti. Non sarebbero nel Milan se non fossero bravi”.

Sarebbe perfetto segnare e non subire gol, sarebbe l’ideale. Il campo di gioco? Non sappiamo in quali condizioni sia, ma è qualcosa che non dipende da noi. È un caso che sia venuto io in conferenza stampa, ma riconosco che il Milan mi piace, è la mia seconda squadra. Dobbiamo tenere il pallone, loro hanno giocatori che fanno la differenza, rapidissimi”.

Vilanova? Siamo in contatto con lui, continua a lavorare e segue le partite. Dobbiamo fare buoni risultati perché sia più tranquillo. Lo staff tecnico sta facendo molto bene”.

Bojan è un buon amico, gli auguro il meglio. Forse non riesce a giocare quanto vorrebbe, ma quando ha l’opportunità fa bene. Se gioca come ha fatto fino ad ora sarà importante per il Milan“.

“Il mio miglior ricordo a San Siro è il gol di Giuly. Il peggiore? Le sconfitte. I precedenti? Non pensiamo alle statistiche, dobbiamo restare concentrati perché l’avversario è molto pericoloso. Messi? Un piacere giocare con lui, è il migliore al mondo, parla sul campo. Lottiamo per il triplete, ma dobbiamo pensare partita per partita. Noi arriviamo a questa parte cruciale della stagione in buona forma. A questo punto le partite sono tutte finali“.

“Se fossi andato via dal Barcellona mi sarebbe piaciuto giocare nel Milan, ma ormai la mia idea è di terminare la carriera con il Barça. Al Milan auguro il meglio. Il Milan di quest’anno è una squadra molto più giovane. Sono motivati e questo li rende molto più pericolosi“.