CHAMPIONS LEAGUE RUBEN BURIANI / L’ex Ruben Buriani, intervenuto in esclusiva a TuttoMercatoWeb ha rilasciato alcune dichiarazioni circa la vittoria dei rossoneri contro il Barcellona: “Il calcio ogni volta dimostra di non essere una scienza esatta. È stata una gara abbastanza strana, sono bastate due azioni per ribaltare il pronostico della vigilia. Ma questa idea di calcio proprio non mi convince…“.

Cosa intende dire?

Adesso tutti esalteranno questa vittoria, ma onestamente non credo che sia una vittoria da esaltare più di tanto. È vero non è stato concesso nulla al Barcellona, ma io ricordo un Milan capace di imporre il proprio gioco su tutti i campi europei. Una squadra che era sinonimo di spettacolo e che adesso si accontenta di una vittoria dopo aver difeso in undici per tutta la gara“.

Crede che questa filosofia alla lunga non paghi?

Credo proprio di no. Ripeto, il Milan ci ha abituato ad esprimere un calcio di altro livello. Alla lunga non credo che ti possa sempre andare bene in gare come quelle di stasera. Non credo che questo tipo di calcio ti possa portare a vincere la Champions“.

Parliamo dei singoli: grande prova di carattere di Boateng

Si devo dire che lui è stato forse il migliore in campo. Ha fatto una grande prestazione ed ha saputo ulteriormente galvanizzarsi dopo il gol. Bisogna dire che probabilmente la rete era da annullare per il tocco di mano di Zapata. Se fosse successo a parti invertite non so come l’avremmo presa“.

Questo risultato mette una serie ipoteca sul passaggio del turno?

Al ritorno bisognerà stare molto attenti, sicuramente in ottica qualificazione quello di stasera è un buon risultato. Credo che non bisogni però commettere l’errore di pensare di aver passato il turno, il Barcellona ha le potenzialità per ribaltare anche questo risultato“.

Deluso da questo Barcellona?

Questa sera sicuramente erano sotto i loro standard abituali. Non hanno mai creato un pericolo reale al Milan. Tornando al discorso di prima, però, questa è una squadra che ha un’idea di calcio ben precisa e cerca di applicarla in ogni gara“.

Fabio Alberti – www.milanlive.it