Milan » Milan News » Milan-Lazio, Braschi: “Mancava un rigore ai rossoneri”. E Rizzoli voleva espellerle un altro…

Milan-Lazio, Braschi: “Mancava un rigore ai rossoneri”. E Rizzoli voleva espellerle un altro…

MILAN LAZIO – Spuntano due interessanti retroscena su Milan-Lazio riguardanti la tanto discussa direzione arbitrale di Rizzoli. Il primo ce lo fornisce la Gazzetta dello Sport che stamane, soffermandosi sulla gara di San Siro, ha di fatto esposto il pensiero di Braschi, il numero uno degli arbitrali, su quanto accaduto sabato sera: “Veniamo a San Siro con le proteste ufficiali della Lazio per il rosso a Candreva. Il designatore però non ha dubbi: regolamento alla mano, la decisione è giusta”. Poi il quotidiano meneghino aggiunge: “Per il resto, Braschi giudica regolare l’1-0 del Milan (nessun fallo su Pereirinha), mentre contesta a Rizzoli la mancata concessione di un rigore: da punire l’uscita di Marchetti su El Shaarawy”. Interessante anche quanto scritto stamane dal CorSport. Rizzoli, nella famosa occasione dell’espulsione di Candreva, stava infatti espellendo Biava, non accortosi dell’autore del fallo. Dopo novanta secondi circa, e dietro “consiglio” di Ambrosini, alla fine Rizzoli ha mandato negli spogliatoi l’uomo giusto…

La redazione di Milanlive.it