CALCIOMERCATO MILAN EL SHAARAWY MANUEL MARRAS / “Abbiamo iniziato a giocare insieme nei Pulcini del Savona dopo la fusione con il Legino, il vivaio dove aveva iniziato Stephan. Lui aveva 9 anni, io 8. Quanti gol abbiamo segnato, lui esterno, io seconda punta . Il momento più bello è stato quando con gli Esordienti del Savona abbiamo battuto ai calci di rigore il Genoa in un torneo. Il Savona che batte il Genoa? Mai successo“. Manuel Marras è il giocatore che ha condiviso più partite con Stephan El Shaarawy. “Stephan ha un anno in più di me e giocava sotto età. Così ha iniziato a essere una categoria avanti. Lo stesso è successo con la Primavera. Il miglioramento più importante lo ha fatto a livello di Giovanissimi Nazionali. In quel momento è cresciuto fisicamente ed è diventato imprendibile. E, vedendolo in televisione, mi sembra che si sia irrobustito nel busto, spalle e braccia, mentre la muscolatura delle gambe mi sembra sempre quella. In questo modo non perde l’agilità nel dribbling che è una delle sue doti principali“. Manuel si illumina quando parla del suo ex gemello: “Sapeva fare tutto. Gli potevi dare la palla sui piedi e lui scartava gli avversari. Oppure andava in profondità, ti dettava il passaggio e risolveva la partita. E adesso è più continuo di prima. L’allenatore che gli ha dato i consigli migliori al Genoa è stato Vincenzo Torrente. Un grande tecnico. L’ha aiutato tanto“. Venerdì sera sarà anche la loro partita: Stephan in campo contro il suo passato e Manuel a fare il tifo per la squadra del cuore. “Sono rossoblu da sempre. Spero che vinca il Grifone“.

Fabio Alberti – www.milanlive.it