Milan » editoriali » Editoriale: per Cambiasso solo una giornata di squalifica. Ma se fosse stato Balotelli?

Editoriale: per Cambiasso solo una giornata di squalifica. Ma se fosse stato Balotelli?

EDITORIALE CAMBIASSO BALOTELLI – Ha creato molto stupore la decisione del Giudice Sportivo di squalificare per una sola giornata Esteban Cambiasso dopo l’espulsione diretta rimediata sabato nel corso di Inter-Juventus in seguito ad un intervento veramente cattivo e scomposto su Sebastian Giovinco.
Non vogliamo di certo condannare e criminalizzare il giocatore argentino, che praticamente subito si è accorto della sciocchezza commessa e si è scusato con l’avversario. Importante è stata la mediazione di Antonio Conte che ha evitato che si accendesse una rissa.
Apro una parentesi. Se il tecnico bianconero si fosse comportato così anche nel finale di Milan-Juventus del febbraio 2012 (quello del goal di Muntari per intenderci) lo avremmo gradito maggiormente, invece fu “rissa“.
Però considerando il cartellino rosso diretto estratto dall’arbitro Rizzoli e la gravità del fallo commesso, riteniamo opportuno dire che Cambiasso meritasse almeno una giornata in più di stop.
E ci viene naturale chiederci: “Se fosse stato Mario Balotelli ad essere protagonista dello stesso episodio come sarebbe andata a finire? Quante giornate di squalifica gli sarebbero state inflitte?”. Da milanisti speriamo che Super Mario continui a comportarsi bene e che non otterremo mai risposta a questa domanda.

Matteo Bellan – www.milanlive.it