GALLIANI FIORENTINA MILAN – Adriano Galliani, amministratore delegato del Milan, è stato intervistato da Violanews per parlare della sfida che nel weekend vedrà la Fiorentina opporsi al Franchi proprio ai rossoneri.

Si può considerare la Fiorentina un’avversaria in vista della Champions, nonostante la sconfitta di Cagliari?

Certo. Continuo a pensare che i viola siano i principali avversari nella corsa alla Champions, ne sono convinto“.

L’assenza di Stevan Jovetic sarà un vantaggio per voi?
No, assolutamente. Ricordiamo bene la gara dell’andata, dove perdemmo 3-1 in casa. E in quell’occasione mancava proprio Jovetic. Quindi nessun vantaggio, ci sono tanti altri validi giocatori tra i viola”.

Ecco. C’è qualche pedina che teme di più nello scacchiere viola?
E’ riduttivo parlare dei singoli. E’ stato bravo il mister, Vincenzo Montella, che ha saputo dare un buonissimo gioco alla Fiorentina. I viola stanno lottando per i posti più importanti e questo è merito anche di due dirigenti molto bravi come Daniele Pradè ed Eduardo Macia. A loro vanno i miei complimenti, specie a Pradè che conosco da molti anni e che è davvero bravo”.

A proposito di Montella. Più volte accostato al Milan. C’è qualcosa di vero?
Macchè! Noi abbiamo Allegri e ce lo teniamo stretto. Io ho fatto i complimenti a Montella per questa stagione, ma non vuol dire che lo voglio prendere e portare al Milan. Elogio il suo calcio. Qui al Milan abbiamo sempre puntato a vincere attraverso il bel gioco, da Arrigo Sacchi in poi. Il calcio è uno spettacolo ed ogni società è tenuta a crearlo per far divertire i propri tifosi e gli amanti di questo sport. Io amo il calcio fin da bambino e mi piace vincere, giocando bene”.

Ed il gioco della Fiorentina, le piace?
Certamente è una delle squadre che sta giocando il miglior calcio d’Italia. E questo credo sia merito soprattutto dei suoi centrocampisti, che riescono bene ad impostare il gioco”.