Milan News Montolivo- Intervistato da Firenzeviola.it, il tifoso rossonero Teo Tecoli ha parlato della partita di domenica e di alcuni giocatori del Milan:

Teocoli, inizia il trittico di sfide difficili per il Milan, e la prima avveraria è proprio la Fiorentina…
”Eh già, e purtroppo ci tocca subito quella più difficile: la trasferta di Firenze la reputo infatti la più impegnativa di quelle che ci restano, anche più dura di quella allo Juventus Stadium. I viola hanno un ottimo gioco e lo esprimono al meglio sopratutto in casa. Hanno delle armi che metteranno sicuramente in difficoltà il Milan”.

 

Cosa ne pensa dell’annata della Fiorentina?”Sono molto lieto che i viola dopo due anni difficili si siano ripresi così bene e siano tornati in alto. Non mi sbilancio su quello che potrà essere l’esito della partita di domenica, ma sono convinto che per noi sarà dura. Anzi, durissima”.

C’è un giocatore in particolare dei viola che l’ha stupita?
”Io stravedo da tempo per Jovetic, che per fortuna non ci sarà. E’ un vero top-player, un calciatore che potrebbe far sognare qualsiasi tifoso. La Fiorentina deve tenerlo in viola a tutti i costi per costruire una squadra di livello che possa puntare ai vertici della classifica”.

 

E di Montella cosa ci può dire?”Vincenzo è un ragazzo a posto, per bene. Già quando era sulla panchina della Roma mi aveva già trasmesso ottime impressioni: è un uomo di poche parole, che fa parlare le sue squadre sul campo. Secondo me diventerà un grande allenatore. Del resto, anche lui come JoJo era un vero top-player…”

L’arma in più del Milan domenica sarà Balotelli…
”La stagione dei rossoneri si divide in due parti ed ognuna ha un volto ben preciso: nella prima parte, il Milan è stato portato in alto da El Shaarawy, mentre adesso Balotelli si è preso tutta la scena. Solo il Milan avrebbe potuto decidere di puntare ancora su di lui. Nessun altro club né in Italia né in Europa gli avrebbe dato fiducia dopo gli ultimi mesi al City di Mancini”.

 

Infine Montolivo: un giocatore che a Firenze ha fatto discutere e non poco.”Io non riesco ancora a capire come Riccardo in viola non sia riuscito ad esplodere, come invece ha fatto a Milano. Non so di chi sia la colpa del suo addio a Firenze, ma posso solo dire che il suo approdo al Milan ci ha fatto molto comodo. Si parla poco di lui qui a Milano, ma vi posso gartantire che Montolivo è un giocatore pazzesco, perché ha una grinta invidiabile. E’ un vero campione e non mi capacito di come i viola se lo siano lasciato scappare”.