Milan » Milan News » Milan, Ugo Conti: “Nel calcio la differenza la fanno i giocatori all’80%. A Galliani consiglio…”

Milan, Ugo Conti: “Nel calcio la differenza la fanno i giocatori all’80%. A Galliani consiglio…”

MILAN CONTI – Ugo Conti, attore e tifoso del Milan, è stato intervistato dal settimanale Brivido Sportivo ed ha dichiarato:

La Fiorentina, insieme alla Juventus, è la squadra che ha espresso il miglior calcio in assoluto in questo campionato. Ogni tanto, poi, essendo una squadra giovane perché messa insieme solo da pochi mesi, ci sta che abbia qualche pausa come sabato scorso a Cagliari. Pausa che può esserle costata qualche punto utile. Resta comunque una bella realtà di questa stagione, una squadra che mi piace’.

Montella è un allenatore che piace molto ai piani alti del Milan: ammesso che resterà a Firenze, lei lo corteggerebbe fosse la società rossonera? Oppure è più incline alle ‘vecchie’ bandiere (per esempio, si è udito anche il nome di Donadoni, accostato alla panchina rossonera)?
Rispondo a questa domanda con una teoria: io sono uno che pensa che, con tutta la bravura che può mettere in campo un allenatore, sono sempre i giocatori a fare la differenza. L’abilità e le qualità dei giocatori contano l’80%. Per esempio: la Fiorentina quest’anno sta facendo decisamente meglio rispetto agli ultimi anni e Montella ha dei meriti importanti, ma è anche vero che la squadra è stata quasi totalmente rinnovata e rivoluzionata. A Catania hanno fatto bene Zenga, Mihajlovic, Montella, oggi Maran, che addirittura sta facendo ancora meglio rispetto ai suoi predecessori. Altro esempio: Sacchi, l’allenatore del grande Milan, da altre parti dove non aveva a disposizione uomini di spessore come a Milano, non è riuscito a ripetersi. Ma…‘.

Ma?
Vado controcorrente e smentisco me stesso se parlo di Conte. La bravura di Conte supera quella di altri suoi colleghi e incide di più nella Juve, una squadra a mio avviso forte, ma non fortissima. Ecco, lui è riuscito a fare un lavoro pazzesco e a dare una mentalità vincente al suo gruppo. Tutto questo non vuole sminuire il lavoro degli altri allenatori, né tantomeno quello di Montella che, ripeto, i suoi meriti ce li ha perché è riuscito a far rendere al meglio determinati giocatori. È riuscito a metterli in campo in una certa maniera. Ed è riuscito a rimotivare Pizarro‘.

Jovetic è stato accostato a tante squadre in Italia e all’estero. Mai al Milan. Perché secondo lei?
Non lo so. Io credo che Jovetic sia bravo, ma che sia un giocatore sopravvalutato, anche a causa, appunto, degli infortuni che ogni tanto lo tartassano. Poi magari, zitto zitto, arriva il Milan e lo prende ma, pur essendo bravissimo, non sono convinto che sia un fuoriclasse‘.

Il giocatore che soffierebbe alla Fiorentina di Montella?
Senza dubbio Borja Valero. È davvero bravo lo spagnolo. Anche se credo che la vera chiave del successo della Fiorentina di Montella sia stata quella di portarsi a casa Pizarro. Se lui sta bene, è un regista che ha pochi rivali al mondo. Poi è chiaro che accanto a lui servono interni che sappiano correre, smarcarsi, farsi trovare pronti al momento giusto. Ma il cileno è fondamentale‘.

E il giocatore che secondo lei, prenderebbe volentieri Galliani dal club viola?
Credo che Galliani soffierebbe volentieri alla Fiorentina il centrale di difesa Gonzalo Rodriguez. Non male assolutamente l’ex Villarreal’.